Fc Matera - Quando termina il lungo silenzio? Serve chiarire alcuni aspetti per ripartire nel migliore dei modi

Scritto da Roberto Chito  | 
Il presidente Antonio Petraglia, FOTO: SANDRO VEGLIA

È un’attesa continua in casa biancoazzurra. Dopo l’arrivo del direttore sportivo Riccardo Bolzan ci si aspettavano i primi annunci su quella che dovrà essere la squadra a disposizione del tecnico Antonio Finamore nel prossimo campionato di Serie D. Al momento, però, non è arrivata ancora nessuna ufficialità. Nemmeno per quanto riguarda alcune riconferme. L’attesa, dunque, per l’ambiente materano è destinata a continuare oltremisura. La speranza è che la prossima settimana possa finalmente essere quella dei primi annunci, soprattutto considerando il fatto che lunedì 25 luglio si andrà in ritiro.

Al momento, il Matera è l’unica società che non ha ancora annunciato nessun calciatore. Ovviamente, il club non se ne sta con le mani in mano e lavora per poter allestire l’organico per la stagione 2022-23. Ci si aspettava anche una conferenza stampa di presentazione del nuovo direttore sportivo Riccardo Bolzan che al momento non può parlare con i giornalisti in quanto doveva essere prima presentato ufficialmente. Al momento non sembra ancora esserci una data di questo appuntamento che potrebbe essere importante sotto tanti punti di vista. Soprattutto per chiarire quelli che saranno i programmi della nuova stagione. Le altre società che formeranno il Girone H in questi giorni si sono sbizzarrite con diversi annunci. Questo serve per comprendere quanto difficile sarà il prossimo campionato che i biancoazzurri dovranno affrontare. Per questo, servirà che tutte le componenti remino dalla stessa parte.

La speranza è che al più presto il presidente Antonio Petraglia possa presentarsi davanti ai giornalisti per fare il punto della situazione e chiarire quali sono gli obiettivi della nuova stagione in modo da far comprendere alla piazza i reali programmi, magari anche futuri. Da neo-promossa, il Matera non potrà certamente partire con i favori del pronostico, considerando anche il budget completamente diverso rispetto ad altre realtà. Il problema maggiore è che questo silenzio rischia di essere controproducente in questo momento. Perché siamo a metà luglio, la nuova stagione è ormai entrata nel vivo e fra una settimana si andrà in ritiro. Biancoazzurri che hanno vinto il campionato ad aprile ed hanno sicuramente avuto tutto il tempo per poter programmare la nuova annata in Serie D. Lavoro che è stato fatto, prima sottotraccia, poi in maniera più concreta.

Lavoro che si sta facendo anche in queste ore. Perché il ds Bolzan è costantemente al lavoro per poter costruire il nuovo Matera. La piazza, però, ha bisogno di alcune risposte dopo aver visto il ritorno della Serie D e soprattutto il nome storico riecheggiare dalle parti del XXI Settembre-Franco Salerno. Per poter partire nel migliore dei modi, però, è fondamentale che si possano chiarire programmi ed obiettivi il prima possibile. In modo da spegnere tante voci ed evitare di alimentari inutili malumori in una stagione che deve semplicemente vedere la Città dei Sassi e i suoi tifosi al centro di questo nuovo corso biancoazzurro.