MateraGrumentum - Gerardi a MS24.it: "Vogliamo fare grandi cose. L'attacco? Lacarra e Dimatera un esempio"

Scritto da Roberto Chito  | 
L'esultanza di Gerardi, FOTO: SANDRO VEGLIA

"Mi aspetto un campionato di vertice da questa squadra. Siamo un gran bel gruppo, con una rosa molto importante. Speriamo di vincere questo torneo nel migliore dei modi, sperando anche di esprimere un buon gioco per far divertire anche i tifosi". Sono le parole di Piermariano Gerardi, attaccante dei biancoazzurri che a MateraSport24.it ha fatto il punto della situazione a pochissimi giorni dall’inizio del campionato.

"Con Lacarra e Dimatera si è arricchito il reparto d’attacco. Fa sicuramente piacere giocare con giocatori come loro perché hanno disputato anche categorie professionistiche. È sempre bello averli in rosa e allenarsi insieme per apprendere il più possibile. Spero che quest’anno facciano bene anche loro. Il nuovo modulo? Non ho mai giocato nel 4-2-3-1, e soprattutto come trequartista. Però, è un mesetto che insieme al mister stiamo provando questa soluzione e le varie giocate, mi sto trovando bene. Considerando come sono le prime due partite, credo che questo modulo vada più che bene", continua l’attaccante dei biancoazzurri sui nuovi compagni di squadra e sulla nuova faccia della squadra biancoazzurra in questa stagione.

E anche l’attacco ha dimostrato grandi cose: "Credo che undici gol in 180 minuti li realizzi solamente se ha tanta qualità là davanti. Però, anche il resto della squadra ha dato un grande contributo. I gol partono sempre da dietro per poi arrivare alla finalizzazione. Il merito è della squadra intera e non di un singolo reparto. Il mio inizio di stagione? È stato molto buono, tranne per qualche piccolo acciacco. Infatti, in entrambe le partite sono stato costretto ad uscire perché ho subito fallo nella stessa parte. Al di là di questo sono davvero contento dei risultati conquistati con la squadra. Stiamo facendo davvero molto bene".

E domenica, è subito campionato: "Ho visto il calendario e sappiamo che le prime partite non saranno facili. Però, prima o poi bisogna affrontarle tutte. O all’inizio, o alla fine non fa nessuna differenza. È un inizio insidioso ma come squadra siamo pronti per affrontare tutte le partite. Le avversarie? Melfi, Montescaglioso e Vultur siano le principali nostre antagoniste per la vittoria finale. Anche il Castelluccio ha una buonissima squadra. Però, le prime due sono squadre più complete e quelle che potranno infastidirci di più".