MateraGrumentum - Finamore: "Coronato un'annata straordinaria. I numeri? Il blasone della città lo chiedeva"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il tecnico Antonio Finamore, FOTO: FEDERICO LONGO

"Chiudiamo una stagione straordinaria con una prova di carattere contro una squadra che quest’anno ha dimostrato di avere tutto per piazzarsi dietro le grandi, tanto da aver fermato Melfi e Vultur in casa propria". Sono le parole di Antonio Finamore, tecnico dei biancoazzurri che all’ufficio stampa del club ha commentato la vittoria di quest’oggi.

"Ho continuato a dar spazio a chi ne ha avuto meno in stagione e sono stato ripagato dai ragazzi con una bella prestazione. Il gruppo conta e la sua valorizzazione è stata una nostra prerogativa. Ed oggi ne è stata la dimostrazione. È il coronamento di un’annata indimenticabile. In ogni suo aspetto. Bravi tutti i giocatori che hanno onorato questa gloriosa maglia", continua l’allenatore del MateraGrumentum sulla sua squadra che ancora una volta ha fornito un’altra grande dimostrazione di forza.

Finamore, poi, analizza anche i numeri: "Chiudiamo con una media punti di 2,73: è la più alta di tutti i campionati italiani. Ed è questo un risultato straordinario che testimonia il grandissimo percorso di questa squadra capace di vincere 27 partite su 30. E per chiudere gli 111 gol realizzati sono il sigillo su un torneo giocato sempre all’attacco, come questa piazza di grande blasone meritava".

Chiosa con un ricordo speciale, per una persona speciale che purtroppo da diversi anni ci guarda da lassù. Così conclude Finamore: "Ora, per Matera è il momento di sognare. Il mio indimenticato amico Renato Carpentieri direbbe: chi vince gode. E noi, oggi godiamo anche per te".