MateraGrumentum - Finamore: "Squadra giusta per il vertice. Matera sono onorato, ora fidati di Petraglia"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il tecnico Antonio Finamore, FOTO: SANDRO VEGLIA

"Mi è stata messa a disposizione la squadra che volevo avere per poter competere per il vertice. Devo ringraziare la società per gli sforzi fatti e i direttori Pace e Mastroberti per aver accontentato tutte le mie richieste. Sono onorato di far parte di questo progetto e posso garantirvi che ci sono tutte le condizioni per far sì che Matera ritorni nel calcio che conta". Parole chiare quelle di Antonio Finamore, tecnico del MateraGrumentum che alla vigilia dell’esordio in Coppa Regionale è intervenuto in conferenza stampa.

"Veniamo da quindici giorni di lavoro. Siamo ancora al 60 per cento. Ovviamente, i giocatori strutturati sono ancora un po’ più in dietro rispetto ai brevilinei. Però, nel giro di una ventina di giorni dovremmo essere tutti al meglio delle condizioni. Purtroppo abbiamo disputato solamente due amichevoli che sono poche per un pre-campionato. In ogni caso posso ritenermi soddisfatto del lavoro che è stato fatto. Avevamo un’identità che non era ancora definita. Gran parte della squadra già conosceva il metodo di lavoro. I nuovi, invece, si sono subito messi a disposizione. Ho avuto un’impressione positiva. Per gente che ha fatto Serie D non è facile sbarcare in Eccellenza con questa generosità, non è un fattore automatico", continua il tecnico dei biancoazzurri.

Finamore è testimone della fine del calcio materano e spera di essere il garante del nuovo corso: "Nel 2018 allenavo le giovanile biancoazzurre. Quando a febbraio il Matera venne escluso dal campionato ho avuto un senso di mortificazione che mai mi era capitato prima. In quella stagione facemmo un buon lavoro. Terminammo l’annata in deroga visto che tanti ragazzi stavano facendo bene. Petraglia? L’ho conosciuto l’anno dopo al Grumentum. Posso garantirvi che è la persona giusta per rilanciare il calcio materano. Ho deciso di spendermi per questa causa e sono felice di poter dare il mio contributo".

In ogni caso, il MateraGrumentum è pronto per la partita di domani: "Sarà un test importante, anche se si tratta di una partita ufficiale. Attraverso questi test si può vedere la crescita di una squadra. Arriviamo alla partita di domani consapevoli delle cose che sono andate bene e di quelle meno buone. Dobbiamo migliorare tanto ma questi sono i migliori test. Il Covid? La società è stata eccellente a gestire il caso evitando che si creasse un focolaio. Ci hanno messo in sicurezza. Peccato aver interrotto il ritiro, ma la salute viene prima di tutto".