Il capitano Paolo Cesaroni, FOTO: CMBFUTSALTEAM.IT-SAVINO
Le Parole

Cmb Matera - Cesaroni a MS24: "Play off, non un arrivo. Ecco quando ci abbiamo creduto"

Roberto Chito Roberto Chito
06.04.2021 11:11

"Per noi è stata una settimana molto intensa dove abbiamo vissuto emozioni forti. Siamo riusciti a centrare prima le final-eight di Coppa Italia, poi i play-off scudetto. È la prima volta che accade nella storia del Cmb Matera. Siamo felici ed orgogliosi di aver scritto una pagina di storia di questo club". Sono le parole di Paolo Cesaroni, capitano del Cmb Matera che nella lunghissima intervista concessa a MateraSport24.it analizza i traguardi raggiunti dalla squadra.

SUL VALORE – "Per noi rappresenta uno stimolo ulteriore. Per qualcuno poteva essere un traguardo, per noi no. Deve essere uno stimolo in più per poter stare con le grandi, confrontarsi e crescere per puntare a migliorarci sempre. Tutto questo ci deve spingere a dare sempre il massimo".

SULL’INIZIO STAGIONE – "Eravamo una squadra totalmente nuova. Il progetto è tutto nuovo. Quando si fanno questo tipo di scommesse non si sa mai come possono andare le cose. Che poi, in squadra c’erano tutti giocatori esperti. Tutte pedine abituate a lottare per obiettivi davvero importanti".

SUL MOMENTO DECISIVO – "Devo dire la verità: non c’è stato un giorno particolare in cui abbiamo capito che potevamo lottare per i play-off. No, noi ce lo siamo imposti dal primo momento in cui abbiamo messo piede nello spogliatoio biancoazzurro. Questa è stata la differenza. Nessuno di noi voleva lottare per la salvezza. I giocatori in organico erano già un segnale molto importante, nonostante la società avesse tenuto i piedi per terra. Serviva tanto lavoro e alla fine siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo. Nonostante alti e bassi siamo nei play-off".

SULLA STAGIONE – "È stata complicata per noi, come per tutte le altre tredici squadre di questo campionato. Alcune hanno avuto problemi con il Covid e sono state ferme diverse settimane. Noi, invece, siamo stati bravi a scongiurare questo pericolo. Bravi al comportamento di ciascuno di noi e al lavoro della società non siamo incappati in questo virus. Dalla nostra, però, abbiamo avuto il problema degli infortuni. Andare oltre questo tipo di problematica è sicuramente una prova di maturità. Questo aiuta anche a fare gruppo. In questi momenti bisogna lottare il doppio. La speranza però, è che a stretto giro possiamo tornare tutti a disposizione del mister".

Cmb Matera - Nitti: "Lido di Ostia squadra ostica. Noi a Rimini con idee molto chiare"
Cmb Matera - Cesaroni a MS24: "Coppa e play off, non faremo la semplice comparsa"
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate