Il presidente Antonio Petraglia, FOTO: MATERASPORT24.IT
L'Intervista

MateraGrumentum - Petraglia a MS24.it sulla Serie D: "Ho le idee chiare su cosa fare. Finamore? Su di lui ho già deciso"

"Tutti i ruoli societari saranno discussi all’interno di un consiglio direttivo che dovremmo convocare a breve. Ovviamente la Serie D ci chiede una nuova organizzazione. Dobbiamo discutere e capire dove vogliamo andare. Poi, naturalmente le caselle vengono dopo la definizione di alcune dinamiche societarie e di quella piattaforma finanziaria che ho già nominato". Ovviamente non poteva mancare anche il discorso societario che sarà analizzato nell’ultima parte. Con Petraglia, questa volta analizziamo la Serie D che la Città dei Sassi si appresta a rivivere dopo diversi anni.

"I presidenti non devono essere solamente degli erogatori di finanze. Nel mio caso, mi diletto a comporre quelle che possono essere le rose. Perché a tutti piace intestarsi le vittorie quando arrivano. Credo che anche il presidente ha una buona dose di merito nei successi. E per la Serie D la costruzione della squadra è praticamente semplice. Visti i regolamenti per un organico di 24 giocatori servono 12 senior e 12 under, perché in campo ne devono andare obbligatoriamente quattro. Cosa faremo? Ovviamente vogliamo creare una buona squadra, in grado di disputare un signor campionato. Abbiamo appena vinto un campionato con numeri record e sicuramente alcuni giocatori che hanno fatto parte di questa cavalcata saranno confermati. Poi, dovremo fare alcuni innesti. Servono pedine di categoria nei punti nevralgici per giocarci al meglio le nostre carte", continua Petraglia sulla squadra che nascerà a breve.

Squadra che sicuramente sarà guidata ancora dal tecnico Antonio Finamore. Quello del massimo dirigente biancoazzurro è già un annuncio: "Come posso non confermare l’allenatore che ha guidato questa squadra non solo alla conquista della Serie D ma di diversi record? Sarebbe impossibile. Tra l’altro ricordo i mugugni che ci sono stati su Finamore ad inizio stagione. Il mister era molto criticato e si mettevano in dubbio le sue capacità nel gestire una squadra così importante. Non era scontato. È stato davvero bravo a lavorare con questi giocatori, alcuni di categoria superiore. Ha creato un bel clima. Poi, credo che l’allenatore è l’immagine della società e lui la rispecchia. Apprezzo l’Antonio Finamore persona. Ha dei valori importanti".

Petraglia, a distanza di due stagioni ritrova la Serie D: "Credo che quello del 2018-19 sia stato il Girone H più difficile degli ultimi anni. C’erano Taranto e Foggia. Non dimentichiamoci il Cerignola della famiglia Grieco che costruì una vera e propria corazzata. Come anche il Casarano di Maci. Fu davvero un grandissimo campionato. Ma era l’era pre-Covid. Purtroppo in questi anni gli investimenti sono calati e in un certo senso ci sono stati dei ridimensionamenti. Però, credo che l’anno prossimo Girone H sarà un gran bel campionato, come lo è sempre stato".

MateraGrumentum – Petraglia a MS24.it sull’annata: "Mai avrei pensato di vincere così. Ecco i momenti chiave"
MateraGrumentum - Petraglia a MS24.it sul club: "Lavoriamo per un futuro a lungo termine. Contatti? Ce ne sono diversi"
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate