Fc Matera - Donida: "Dimostrato che ci siamo, Ciullo ha dato la scossa. La difesa? Bene così, ma aspettiamo i rientri"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il difensore Nicolò Donida, FOTO: SANDRO VEGLIA

“Non era facile, soprattutto dopo essere andati in svantaggio. Se poi ci aggiungiamo tutta la pioggia caduta durante la partita e il terreno di gioco davvero pesante, non era una missione facile. Invece, abbiamo dimostrato che ci siamo. Abbiamo avuto la forza di pareggiare prima e di sfiorare anche di vincerla nel finale”, sono le parole del difensore Nicolò Donida che dopo il pareggio contro la Team Altamura ha commentato il match in sala stampa.

“Sicuramente mister Ciullo ci ha trasmesso le sue idee e la sua voglia. Ci ha dato una scossa che in quel momento serviva. In più, sono tornati tanti giocatori dagli infortuni, io compreso. Questo ha completato un momento poco brillante, rendendolo ottimo. Paradossalmente, nella seconda metà del campionato, dove abbiamo affrontato squadre molto più forti stiamo raccogliendo più punti rispetto all’inizio. Questo è davvero importante perché dobbiamo continuare a recuperare il terreno perduto fino a questo momento, senza pensare ad altro. L’esultanza con la Curva? Sicuramente questa cornice di pubblico ci ha dato quel qualcosa in più che poi ci ha permesso di pareggiare la partita. Sappiamo che il pubblico ci tiene e ti permette di dare sempre qualcosa di più che pensi di non avere”, continua il difensore.

Difesa che insieme a Figliomeni e Vicente sembra aver trovato una propria quadratura in questo momento: “C’è da fare i complimenti a lui perché si sta adattando al meglio. È un giocatore di grande esperienza, però non è mai facile cambiare ruolo. Al momento, questa linea sta portando i suoi frutti. Ovviamente aspettiamo Sgambati e De Vivo che stanno recuperando dall’infortunio. Una volta al completo, anche per il mister sarà più facile fare le proprie scelte”.

Primo gol per il difensore biancoazzurro in questa stagione. Rete trovata in una partita particolare ed importante: “È stata una bella emozione, soprattutto per me che sono poco avvezzo al gol. È stato davvero bello e importante realizzarlo in un’occasione del genere. I gol dei difensori? Sicuramente sulle palle inattive abbiamo degli schemi che proviamo in allenamento. In partita poi, a volte riescono, altre meno”.