MateraGrumentum - Finamore: "Vogliamo restare primi a lungo, c'è tutto per riuscirci. La squadra? Tutti i giocatori sono indispensabili"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il tecnico Antonio Finamore, FOTO: SANDRO VEGLIA

"Abbiamo conquistato il primo posto ma il discorso non è ancora chiuso. Siamo a novembre e chi è primo oggi non è detto che poi lo sia ad aprile o maggio. Abbiamo una situazione di vantaggio che ci permette di preparare le partite con maggiore serenità e attenzione. Perché può capire che quando sei primo ti lasci andare ma questa squadra non commetterà questo errore. Ci siamo presi il primo posto. Ora, il nostro obiettivo è quello di difenderlo fino alla fine, cercando di fare sempre meglio". Sono le parole di Antonio Finamore, allenatore dei biancoazzurri che nella conferenza stampa pre-Real Tolve analizza la situazione alla vigilia del match.

SUL MOMENTO: "In queste settimane, con il lavoro abbiamo rimediato ad una serie di problematiche. Siamo andati sui vari campi riuscendo anche a trasformare il nostro modo di giocare perché il tutto era finalizzato all’obiettivo di portare a casa i tre punti. Solamente in questo modo possiamo arrivare in alto".

SUL REAL TOLVE: "Avremo di fronte un avversario ostico che raddoppierà le sue energie per affrontarci. Però, a questo siamo abituati perché è capitato in tutte le partite che abbiamo affrontato finora. Andremo a Tolve consapevoli del fatto che giocheremo contro una squadra che ci renderà la vita difficile. Però, siamo una squadra di qualità e abbiamo armi sufficienti per portare la partita dalla nostra parte. In settimana poi, abbiamo lavorato per poter migliorare alcune situazioni. Anche se siamo consapevoli che ce ne sono tante altre ancora da migliorare".

SULLE SITUAZIONI: "Dobbiamo sempre tenere alto il livello dell’attenzione. Questa squadra, ha cominciato a smaltire i pesanti carichi di lavoro e in campo riesce sempre a migliorare di partita in partita. Sono un paio di settimane che vedo progressi significativi e sono sicuro che faremo sempre meglio". 

SULLA SQUADRA: "Sono sempre stato abituato a fare il pane con gli ingredienti a disposizione. In ogni caso, faremo il massimo possibile. Però, posso dire di essere uno degli allenatori più fortunati in questa categoria. Ho a disposizione una squadra di grande qualità. Tutti i giocatori sono all’altezza della situazione. Sia chi parte dal primo minuto, sia che subentra a partita in corso, danno sempre il massimo. In questa squadra sono tutti indispensabili".