Nardò - Ragno: "Mi prendo i tre punti ma era un match da pareggio. Noi da vertice? No, gli obiettivi sono altri"

Scritto da Redazione MateraSport24.it  | 
Il tecnico Nicola Ragno, FOTO: PIERO CARDONE

“Il Matera ha fatto poco, ma grazie a noi. Ritengo quella biancoazzurra una squadra costruita per obiettivi importanti. Noi, però, siamo venuti al XXI Settembre-Franco Salerno per portare via un risultato positivo. Sicuramente il pareggio andava bene lo stesso, però, la punizione di Guadalupi ci ha dato la possibilità di portar via i tre punti”. È il commento di Nicola Ragno che analizza, in conferenza stampa, la vittoria del suo Nardò contro i biancoazzurri.

“Sicuramente senza la rete di Guadalupi, la partita finiva in parità. Il Matera non riusciva a sfondare, mentre noi che avevamo qualche uomo in meno siamo stati bravi a bloccarli. Poi, nel calcio ci sono sempre gli episodi. Forse, nel primo tempo un paio di occasioni le abbiamo avuto. Mentre, al Matera non abbiamo concesso niente, togliendo loro la possibilità di alcune giocate. Sapevamo essere una partita molto difficile. Perché siamo venuti a giocare in una piazza che tornava in Serie D dopo diversi anni, c’era tanto entusiasmo. Chiaro che vincere qua ci dà tanta autostima e che ci spinge a lavorare meglio. Adesso, però, ci godiamo questa vittoria fino a stasera e domani pensiamo al Fasano”, continua l’allenatore dei granata sulla vittoria di questo pomeriggio al XXI Settembre-Franco Salerno.

Sulle ambizioni del Nardò, Ragno chiarisce: “Non sono stato chiamato per vincere il campionato ma per soffrir meno rispetto all’anno scorso. Nardò che si è salvato ai play out nel precedente campionato, quindi quest’anno il primo obiettivo sono i 42 punti. E farli in un torneo come quello di quest’anno non sarà facile. Poi, magari, riusciamo a fare un miracolo calcistico come accaduto a Francavilla l’anno scorso quando siamo partiti per salvarci e ci siamo ritrovati a vincere i play off. Però, sappiamo che anche questo non accade ogni anno. Noi dobbiamo pensare domenica per domenica, senza guardare la classifica e portare a casa più punti possibili”.