MateraGrumentum - Finamore: "Squadra in netta crescita. Castelluccio? Facciamo il nostro gioco"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il tecnico Antonio Finamore, FOTO: MATERASPORT24.IT

"In settimana abbiamo fatto le cose che bisognava fare. Affrontiamo un Castelluccio che non arriva da un periodo felicissimo. Si tratta di una squadra costruita per far bene ma che in questo inizio di campionato ha un po’ tardato sul proprio ruolino di marcia. In ogni caso, si tratta di una squadra che ha qualità. Poi, contro di noi sappiamo che tutti giocano la partita dell’anno". Sono le parole del tecnico Antonio Finamore che in conferenza stampa ha presentato il match di domani pomeriggio contro il Castelluccio.

SULLA SETTIMANA: "Ci siamo allenati bene. Abbiamo avuto anche la possibilità di affrontare temi importanti che hanno coeso ancor di più questo gruppo. La squadra sta crescendo settimana dopo settimana. C’è un’atmosfera positiva che per noi può essere un valore aggiunto".

SULLA PARTITA: "Il Castelluccio verrà a Matera per portar via qualcosa. Noi, però, dobbiamo esser bravi a fare la nostra partita. Nello spogliatoio c’è davvero un gran bel clima che può fare la differenza. Sono convinto che anche domani giocheremo una gran partita".

SULLA SQUADRA: "Ho a disposizione un gruppo importante che settimana dopo settimana si sta sempre più amalgamando. Questo si vede anche dalle giocate che vengono fatte nelle ultime settimane. Adesso comincia ad esserci intesa fra i compagni, le letture sono più semplici".

SUGLI INFORTUNI: "Dinielli, come avevo già detto domenica pomeriggio dopo la partita, non ha nulla di particolare. Si tratta di uno stiramento. Conto di averlo a disposizione già la prossima settimana. Lobosco, invece, sta meglio. Si è allenato bene in settimana. Ogni tanto fa bene un periodo di riposo per caricare le batterie".

SULLA SITUAZIONE: "Secondo la deadline di un allenatore non si arriva mai al massimo. Sicuramente la squadra sta meglio rispetto a qualche settimana fa. Sia dal punto di vista tecnico che fisico. La differenza, in questo momento la sta facendo la conoscenza fra i vari giocatori".

SUGLI ASPETTI: "Per avere il dominio totale delle partite bisogna fare tanta strada. Possiamo definirla una mezza chimera. Ci sono anche degli avversari in campo. Tutte squadre organizzate. Poi possono giocarsi la partita oppure chiudersi, ma hanno qualità anche loro. A Latronico, domenica, per esempio abbiamo avuto una mole di gioco incredibile. Da fuori, magari è sembrato che ci siamo divorati diversi gol. Invece non è così. Su quel terreno di gioco era davvero difficile giocare la palla. Noi andiamo sempre avanti con il nostro modo di giocare, consapevoli che continuando su questa strada ci toglieremo delle belle soddisfazioni".