Fc Matera - Fumata nera per il ritorno di Torma: ecco perchè il ds non è potuto tornare in biancoazzurro

Scritto da Roberto Chito  | 
Il direttore sportivo Gianluca Torma, FOTO: FONTE WEB

Alla fine non se ne farà niente. Non sarà Gianluca Toma il prossimo direttore sportivo del Football Club Matera. Una scelta che era ricaduta sull’ex dirigente di Fidelis Andria e Cerignola ma che per una serie di motivazioni è impossibile vederlo nuovamente in biancoazzurro dopo la stagione 2017-18, culminata con le dimissioni del ds di Torre del Greco per incomprensioni con la vecchia società.

Il Matera voleva sicuramente affidarsi ad un dirigente di grande esperienza. Questo, però, non sarà Torma. Cos’è successo? Purtroppo il ruolo che il dirigente campano ricopre con l’Udinese e il Watford di scout nel sud Italia non permette alla società del presidente Petraglia di tesserarlo. Perché il club biancoazzurro, giustamente voleva una figura presente nei ranghi societari in via del tutto ufficiale. Una soluzione non è stata possibile trovarla. E così, dopo aver aspettato diversi giorni di capire le prospettive, si è deciso di non perdere altro tempo e di procedere con una figura diversa.

Da parte di Torma c’era sicuramente tutta la voglia di ritornare nella Città dei Sassi dopo l’avventura conclusa anzitempo nella stagione 2017-18. Purtroppo, alcune dinamiche rendono impossibile l’arrivo del direttore sportivo campano, figura scelta dopo aver accantonato l’idea di Tangorra in qualità di direttore tecnico. E chissà se con lo stesso Torma, visto il ruolo che ricopre per l’Udinese, non possa partire una collaborazione diversa, in termini di giocatori del club friulano da far crescere a Matera.