Fc Matera - La partita: Maffei gela i biancoazzurri senza idee. Quarto ko stagionale: e primi fischi

Scritto da Roberto Chito  | 
La squadra biancoazzurra, FOTO: SANDRO VEGLIA

Va tutto come non dovrebbe andare. Il Bitonto vince grazie ad una zuccata di Maffei. I biancoazzurri, irriconoscibili rispetto a tre giorni fa, soccombono, non riuscendo a rendersi mai pericolosi e alla fine vengono anche pesantemente contestati. Un deciso passo indietro rispetto al Gravina. Anzi, forse più di uno. Qualcosa non va in casa biancoazzurra e la quarta sconfitta in sei partite è la testimonianza che serve una scossa all’interno della squadra.

Partita davvero bloccata nei primi minuti. Matera che non riesce a trovare le giuste trame, affidandosi a troppi lanci lunghi. Bitonto che prova a ripartire in contropiede ma non riesce a rendersi pericoloso. Per la prima mezzora, è praticamente questo il film. Bitonto che si fa vedere alla mezzora. È Moscelli, approfittando di un disimpegno della difesa biancoazzurra, a provarci: palla che termina di poco a lato. Possiamo descrivere questa come unica occasione del primo tempo. Perchè il Matera non riesce mai ad affacciarsi dalle parti di Petrarca. Troppi lanci lunghi e cross mal calibrati, preda delle maglie gialle del Bitonto. E il primo tempo va in archivio così.

La ripresa, però, si apre peggio. Al 2’ il Bitonto gela il XXI Settembre. Dagli sviluppi di un corner, è Maffei che approfitta di un disimpegno mancato dei biancoazzurri e beffa Pozzer. Partita da ricostruire per la squadra di Finamore che viene bersagliato dai tifosi e prova a cambiare le carte in tavola. Reazione che non arriva. Ci prova Gjuci su assist di Ferrara: pallone solmente sfiorato e a lato. La vera occasione, per il Matera arriva poco dopo la mezzora. Punizione di Bottalico con Demoleon che trova l’incornata: palla che termina poco alta sopra la traversa. Il Bitonto si copre e quando può prova a colpire ma senza impensierire Pozzer.

Matera che su calcio piazzato, al 39’ si rende pericoloso con Russo: Petrarca smanaccia. Poco o nulla nel recupero. Biancoazzurri che non riescono a trovare il guizzo decisivo, Bitonto che si prende i tre punti. Al Matera sono i fischi e le contestazioni di Gradinata e Curva Sud che aprono lunghe riflessioni a tre giorni dal delicato match contro il Francavilla di domenica.

   

IL TABELLINO

Matera-Bitonto 0-1

Reti: al 2’st Maffei (B).

Matera (3-5-2): Pozzer, Sgambati, Vicente, Demoleon, Russo, Hysaj (dal 4’st Cum), Bottalico, Zielski (dal 12’st Manu), Iaccarino (dal 31’st Montanino), Gjuci (dal 25’st Piccioni), Ferrara (dal 21’st Orefice). A disposizione: Demalija, Sellitti, Figliomeni, Di Stefano. Allenatore: Finamore.

Bitonto (4-3-3): Petrarca, Tangorre (dal 49’st Ciafardini), Clemente, Gianfreda, Chiaradia, Muscatiello (dal 45’st Losavio), Silletti, Mariani (dal 30’st Sinelli), Taurino (dal 38’st Gomes), Moscelli, Maffei (dal 35’st Carullo). A disposizione: Civita, Petrignani, Ungredda, Acella. Allenatore: Loseto.

Arbitro: D'Andria di Nocera Inferiore.

Assistenti: Piedipalumbo di Torre Annunziata e Baldo di Caserta.

Note: Giornata nuvolosa sulla Città dei Sassi. Terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Hysaj per il Matera e Taurino, Gianfreda, Moscelli e Tangorre per il Bitonto. Angoli: 4-4. Recupero: 0’ primo tempo e 5’ secondo tempo. Spettatori: 300 circa di cui circa 50 da Bitonto.