Fc Matera - Dall'esordio in Coppa al mercato, passando per i summit con gli imprenditori: saranno giorni caldi e intensi

Scritto da Roberto Chito  | 
Il logo del Football Club Matera, FOTO: FONTE WEB

Sarà una settimana cruciale. Sotto tanti punti di vista. Parte la settimana che porterà al primo match ufficiale, quello di Coppa Italia contro la Team Altamura. Una sfida da prendere con le cosiddette pinze, considerando che il vero obiettivo è quello di arrivare al meglio per il 4 settembre, primo match di campionato. Nonostante ciò, il Matera non vorrà di certo fare brutta figura davanti al proprio pubblico ma è anche vero che per una squadra in totale costruzione serve il giusto tempo. E da qui, si apre il tema mercato. Quella che comincia oggi, considerando che ieri era Ferragosto, è una settimana davvero importante sotto questo punto di vista.

Per forza di cose, in vista del match contro la Team Altamura si dovrà procedere a tesserare una serie di giocatori, considerando che quelli attuali sono davvero minimi. Tema che ha anticipato il direttore sportivo Bolzan nella conferenza stampa di sabato pomeriggio. Un mercato che non finirà certamente questa settimana. Il Matera andrà sempre a caccia di pedine funzionali, anche considerando come andrà il match di Coppa Italia di domenica prossima, contro una Team Altamura che lavora insieme da più tempo. Ovviamente, per trovare le giuste alchimie e la giusta amalgama servirà del tempo. Questo è normale. Nonostante ciò, i biancoazzurri vogliono vagliare al meglio tutte le operazioni per evitare altri “casi Bonanno” e puntare su giocatori fortemente motivati a vestire la maglia della squadra della Città dei Sassi. Novità, dal punto di vista del mercato, sono attese davvero a breve. Soprattutto per quanto riguarda alcuni giocatori che fanno parte del gruppo presente in ritiro.

Ma quella che parte oggi, è una settimana importante anche sotto altri due punti di vista. Il primo, rappresenta il via alla campagna abbonamenti. Il secondo, vede l’incontro con alcuni imprenditori materani, oltre alla campagna di sponsorizzazioni. Per quanto riguarda il primo, è importante che i tifosi biancoazzurri possano essere parte integrante di questo progetto di rinascita. Dopo aver visto in Eccellenza il XXI Settembre-Franco Salerno pressoché vuoto, in Serie D serve tutt’altra risposta anche da parte dei materani, chiamati a dare il proprio contributo nell’anno del ritorno del nome e del marchio storico. Di vitale importanza anche l’incontro con alcuni imprenditori con i quali Petraglia ha allacciato rapporti da diverse settimane.

Sarà necessario capire se questi sono dentro o fuori, magari cominciando con una sponsorizzazione per poi valutare in futuro anche un possibile ingresso in società. Da questo punto di vista, riallacciare rapporti con realtà economiche con le quali altre gestioni hanno avuto problemi in passato non è facile. Ovviamente, oggi a rappresentare Matera è un’altra società che merita la stessa fiducia che è stata data ad altri in passato. E non può essere certo questa a pagare lo scotto di quanto accaduto in passato.