Il tecnico Antonio Finamore, FOTO: FEDERICO LONGO
Le Parole

MateraGrumentum - Finamore: "È la più difficile delle dieci finali. Non facciamo scivoloni inutili ora"

"È stato difficilissimo restare fuori per tutto questo tempo. Star lontano dal campo e dalla squadra è stata dura, ma era necessario. Però, ho avuto un’altra grande risposta da parte della squadra, la cui dedizione è stata eccezionale. Non ero presente fisicamente in questo periodo, ma comunque sempre sul pezzo. Poi, la tecnologia ha fatto il resto. Con lo staff è stato fatto un lavoro eccezionale. Per questo voglio ringraziare tutti i miei collaboratori che hanno assicurato la continuità di lavoro. La squadra poi, non si è tirata indietro e ha fatto bene". Sono le parole del tecnico Antonio Finamore alla vigilia del match contro il Castelluccio di domani pomeriggio.

"In questo momento bisogna cancellare il concetto di "partite alla portata". Non esiste. Questo è un campionato scorbutico da questo punto di vista. In queste partite affronteremo squadre in lotta per i loro obiettivi. Dunque, per loro portare a casa punti contro di noi sarebbe un’iniezione di fiducia per il futuro. In questo momento bisogna essere bravi a non fare scivoloni. Questo accade quando pensi di aver già conquistato qualcosa, ma in realtà non hai conquistato niente. Serve la massima attenzione. Se ti rilassi un po’ rischi di commettere errori e non possiamo assolutamente compiere passi falsi. Le critiche di inizio stagione? Noi addetti ai lavori dobbiamo pensare al campo. Ciò che accade fuori è passione pura. Tutti vogliono dare il proprio apporto alla causa. Avevamo bisogno di un periodo di rodaggio. Ad inizio stagione eravamo consapevoli che non sarebbe bastato vincere, bisognava anche convincere. Abbiamo lavorato per far coesistere quattro attaccanti e oggi raccogliamo i frutti", continua l’allenatore dei biancoazzurri.

Spazio, poi, al match di domani pomeriggio: "Il Castelluccio è una squadra ostica e molto organizzata. Hanno anche calciatori interessanti e buone individualità. Succede poi che in una stagione le cose non vanno come vorresti. Bisogna fare attenzione ma da parte nostra la partita è stata preparata con grande attenzione. Sappiamo di affrontare una squadra di carattere. Noi cercheremo di neutralizzare al meglio le loro potenzialità per poi sfruttare le nostre qualità. In questo momento è una partita molto difficile per noi. Delle dieci finali che affronteremo credo che si tratti delle più complicate. Dobbiamo fare tanta attenzione ma siamo pronti a questo match.

Sulle novità tattiche, Finamore conclude: "Abbiamo giocatori importanti che sanno giocare a calcio. La posizione in campo è sempre relativa, perché la maturità ti permette di giocare in tutte le posizioni. Poi, è ovvio che cerchi sempre di impiegarli dove possono esprimersi meglio. Il calcio, per me è semplice. Tutti possono fare tutto, basta seguire le indicazioni. L’idea di Dinielli terzino è nata perché è mancino. Non è di spinta ma ha fatto bene. Poi gli serviva mettere minuti nelle gambe ed abbiamo scelto così".

MateraGrumentum - Salerno: "Ci sono tutte le basi per un futuro solido e duraturo"
MateraGrumentum - Tornano in tre dal primo minuto. Novità in avanti? La probabile formazione
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate