MateraGrumentum - Finamore: "Abbiamo i numeri migliori in Italia. Entriamo nella fase decisiva adesso"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il tecnico Antonio Finamore, FOTO: SANDRO VEGLIA

"Con questa buona vittoria abbiamo raggiunto l’intermedio di due-terzi di campionato. Con 55 punti ottenuti in ben venti partite, e una media punti accumulata di 2,75 a partita, è un evidente indice della bontà del lavoro fatto finora. La nostra è la media punti più alta di tutti i campionati di Eccellenza in Italia, ad oggi". È il commento di Antonio Finamore che ai canali ufficiali del club biancoazzurro affida la sua analisi dopo il pokerissimo rifilato al Latronico ieri pomeriggio.

"Con questi numeri, credo non ci sia nulla da aggiungere sul passato. Ma per il futuro è d’obbligo frenare gli entusiasmi. Ci sono ancora 30 punti in palio e le altre dirette concorrenti vanno ugualmente forte. Sappiamo che da ora comincia l’ultimo terzo di campionato, quello che vale. Saranno dieci finali da giocare. Ogni punto in palio, infatti, può valere una stagione intera, per gli avversari e per noi. Ad oggi, il risultato raggiunto è frutto della straordinaria qualità dell’organico a disposizione in tutti i suoi interpreti. Del lavoro fatto dai direttori sportivi che l’hanno allestita, e i dirigenti che si adoperano sempre al meglio affinché tutto vada bene. Dei collaboratori di campo, sempre sul pezzo. Della serierà che dà il presidente Petraglia, che ci mette grandi economie e allo stesso tempo passione smisurata", continua il tecnico dei biancoazzurri.

Finamore, infine, ha parole al miele per i componenti del proprio staff-tecnico che in questi dieci giorni hanno svolto un gran lavoro: "Una menzione speciale voglio farla a tutti i componenti dello staff che ci mettono grande dedizione, qualità e supporto in ogni occasione. Ancor di più nei momenti di emergenza dove ci hanno messo più di quanto gli sarebbe stato richiesto, come in questi ultimi dieci giorni, supplendo egregiamente alla mia assenza forzata. Ora ci godiamo questa bella vittoria ma da domani testa alla prossima finale".