Fc Matera - Zero soci, pochi sponsor: Petraglia avanti da solo, e ora si gode il miglior momento alla guida del club

Scritto da Roberto Chito  | 
Il presidente Antonio Petraglia, FOTO: MATERASPORT24.IT

Una dimostrazione che fare calcio non vuole necessariamente farsi del male. Lo ha sempre ribadito per tutti questi anni il presidente Antonio Petraglia che inizialmente ha visto la ripartenza del calcio materana bloccata dal Covid, poi è riuscito a togliersi le prime soddisfazioni. E questo ottavo posto, questo momento felice della squadra di Ciullo è anche merito di chi ci sta mettendo i soldi. Un budget messo in piedi ad inizio stagione con la consapevolezza che non deve essere sforato.

Una piattaforma finanziaria creata semplicemente dal maggiore investitore del club, per l’appunto il presidente Petraglia. Di sponsor ed imprenditori pronti ad affiancarlo nemmeno l’ombra. Tant’è che dopo un’attesa durata un girone di campionato, sulle maglie dei biancoazzurri sono ritornati i due main-sponsor della scorsa stagione. Ovviamente, portare avanti la “barca” non è facile, ma le parole espresse nell’estate 2020 dall’avvocato romano al Comune di Matera, hanno avuto dei fatti. Perché fare calcio al giorno d’oggi non è facile, soprattutto se a farlo c’è un professionista che può assicurare il suo contributo economico ma che non ha la forza di tanti imprenditori materani. Questi, sono stati invitati a salire a bordo in più maniere. A livello di quote o di sponsor. Il risultato? Assolutamente il nulla.

E così, tranne qualche piccolo sponsor di materani sempre vicini alla causa, c’è stato poco o nulla. E il presidente Antonio Petraglia si è ritrovato da solo a portare avanti la stagione 2022-23. Nonostante qualche difficoltà iniziale, e qualche critica poco generosa da una piccola parte della tifoseria materana, adesso i numeri sono dalla sua parte. Aveva parlato, in estate, di un campionato non anonimo. Non voleva nemmeno parlare di salvezza. Poi, purtroppo, l’inizio poco brillante di campionato ha portato a rivedere i programmi. Oggi, invece, la classifica è davvero bellissima. E sicuramente, parliamo del miglior momento di Antonio Petraglia nella Città dei Sassi dopo aver riportato Matera in Serie D.

Soddisfazioni a livello di risultati e soprattutto per la nuova immagine che viene data di Matera in giro per il Sud d’Italia. Dalla consegna del pane prima delle partite, alla sportività prima, durante e dopo i match. Senza dimenticare il progetto. Perché anche senza un budget astronomico, come hanno fatto in passato tanti altri imprenditori per poi scottarsi, le idee e l’aver costruito una squadra che rappresenta il giusto mix tra giovani ed esperti è stata la ricetta giusta. E adesso, è il momento che dopo aver seminato, e anche tanto, Petraglia si goda il miglior momento al timone del club biancoazzurro. Con la speranza che sia solamente l’inizio.