MateraGrumentum - Cordisco salva i suoi dal pari: biancoazzurri poco incisivi, il Marconia sfiora il pari. La cronaca

Scritto da Roberto Chito  | 
L'esultanza dei biancoazzurri, FOTO: SANDRO VEGLIA

Alla fine restano solo i tre punti. Questo è il responso di Marconia. Perché i biancoazzurri appaiono senza idee e dopo essere andati sotto con la rete di Falco e la magia su punizione di Cordisco ribaltano l’Elettra Marconia che ha giocato una partita attenta, rischiando il giusto e creando diversi problemi ai biancoazzurri. Per il MateraGrumentum arrivano tre punti importanti per la corsa al vertice: quarta vittoria consecutiva in campionato ma con la sensazione che qualcosa deve essere corretta in ottica futura.

Parte meglio l’Elettra Marconia che appare più ordinata in campo. Ma a farsi vedere sono i biancoazzurri con le conclusioni di Falco al 2’ e di Gerardi al 5’ che comunque non creano problemi ai padroni di casa. La squadra di D’Onofrio si fa vedere con De Oliveria che calcia a lato e all’11’ trova il vantaggio. Proprio con il numero 9 che sfrutta uno spunto offensivo dei suoi e buca Salerno. Buon momento per l’Elettra Marconia che al quarto d’ora si fa vedere nuovamente con De Oliveria che crea il panico nella difesa biancoazzurra ma deve arrendersi alla deviazione di Salerno. MateraGrumentum che faticano a trovare gli spunti giusti. Troppa confusione, soprattutto in avanti. Ma poco prima della mezzora, arriva la rete del pareggio. Bellissimo pallone di Lacarra per Falco che trova davanti a sé un’autostrada e stampa la palla sotto la traversa. Al 34’ i biancoazzurri hanno l’occasione per passare in vantaggio.

Rimessa di Pellegrini che pesca Gerardi che ci prova: devia il portiere, da pochi passi Lacarra si divora la rete. Pochi minuti dopo, però, è De Oliveira a far venire un brivido a Marotta e compagni. Biancoazzurri che non riescono a spazzare, il 9 rossoblu ci prova: palla di poco a lato. Nel finale, il MateraGrumentum ci prova con Dimatera che spara alto e Gerardi che si vede deviare la sfera dal portiere. Nella ripresa, la partita stenta a decollare. Da corner, Pellegrini prima, Marotta dopo non riescono a trovare la gloria. Al 18’ è Gerardi che mette al centro una gran pallone per Lacarra che non ci arriva. Partita che cambia dopo l’ingresso in campo di Cordisco. Il numero 23 prima prova a ripetere la prodezza contro il Melfi da corner: il portiere devia.

Poi, trova la mattonella giusta per decidere la partita. Perché al 31’ è la sua punizione a beffare Grieco e a regalare la vittoria ai suoi. Nel mentre, l’Elettra Marconia rimane in 10 per l’espulsione di Labonial. Ma la squadra di D’Onofrio non si illude assolutamente e con grande coraggio nel finale provare a cercare il pareggio. I biancoazzurri al 37’ si divorano il pallone per chiuderla. Contropiede con Gerardi che lancia Falco tutto solo dopo aver superato il portiere: clamoroso tiro sulla traversa. Nel finale ci prova per due volte Lacarra ma non riesce a trovare il tris. Nel recupero è l’Elettra Marconia a provarci ma Salerno limita al meglio i pericoli.

        

IL TABELLINO

ELETTRA MARCONIA-MATERAGRUMENTUM 1-2

RETI: al 11’pt De Oliveira (EM), al 29’pt Falco (MG), al 31’st Cordisco (MG).

ELETTRA MARCONIA: Grieco, Lamusta, Labonia, Amengual, Layus, Continente, Oliveiros, Milessi, De Oliveira, Giannantonio, Cirigliano. A disposizione: Zuccarelli, Zuccaro, Lapadula, Casalaspro, Natuzzi, Roselli, Camardella. Allenatore: D’Onofrio.

MATERAGRUMENTUM: Salerno, D’Italia, Marotta, Pellegrini, Lobosco, Ferreira (dal 15’st Cordisco), Latorre (dal 7’st Storsillo), Gerardi, Dimatera (dal 33’st Hysaj), Falco, Lacarra. A disposizione: Pagratis, Tisti, Mastroberti, Fiore, Palma, Albano. Allenatore: Finamore.

ARBITRO: Bassoli di Monza.

ASSISTENTI: Iacovino e Marchese di Matera.