Cmb Matera - Club fuori anche dalla Serie B: che si fa? E la Città dei Sassi rischia di rimanere a mani vuote ora

Scritto da Roberto Chito  | 
La squadra biancoazzurra, FOTO: PAOLA LIBRALATO

Un verdetto che può pesare davvero il doppio. Perché con la rinuncia della Serie A da parte del Cmb Matera si apre una pagina davvero triste per il futsal materano. Sì, perché il club del dimissionario presidente Auletta non ha nemmeno presentato domanda d’iscrizione per la Serie B. Dunque, si dovrebbe ripartire dalle categorie regionali, qualora ci fossero posti disponibili. Il problema, però, al momento è un altro. O meglio, è doppio.

Perché con la perdita di una categoria importante come la Serie A e il ridimensionamento del progetto “Cmb Matera”, la Città dei Sassi rischia di ritrovarsi senza futsal. Infatti, le società Futura Matera e Real Team Matera che per lunghi anni hanno disputato la Serie B, dopo l’arrivo del club di Rocco Auletta hanno deciso di farsi da parte, non iscrivendosi ai propri campionati per permettere alla città di Matera di assistere alla Serie A. Oggi, con la possibilità che il Cmb torni a Grassano o Salandra per disputare una categoria regionale, c’è il rischio che l’anno prossimo la Città dei Sassi non possa esprimere nessuna squadra nel panorama del futsal.

Sarebbe davvero una grande beffa per Matera che dal punto di vista del pallone controllato ha sempre dimostrato di avere una grande tradizione. Questa sembrava aver trovato l’exploit definitivo con l’arrivo del Cmb Matera ma la luna di miele è durata appena due stagioni. Oggi, però, la Città dei Sassi si ritrova a mani vuote, con la speranza che possa rinascere presto un club che possa ridare al futsal materano le gioie di cui necessita.