MateraGrumentum - Salerno: "Domani ci sarei stato anche sugli spalti. Il Paternicum? Vorranno rovinarci la festa"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il portiere Silvio Salerno, FOTO: SANDRO VEGLIA

"È una sensazione strana per me. Queste partite importanti ero abituato a vederle solo sugli spalti. Ricordo come se fosse ieri la partita contro il Manfredonia del 2014. Ora, con le dovute differenze mi auguro possa esserci una cornice di pubblico adeguata all’evento di domani. Ho la fortuna di far parte di questo gruppo. Ma se fosse esterni non me la sarei mai persa", sono le parole di Silvio Salerno che in conferenza stampa ha presentato il match di domani contro il Paternicum.

"C’è entusiasmo e voglia di archiviare questa pratica già domani. Nonostante tutto siamo rimasti sul pezzo, allenandoci bene in settimana. Non sottovaluteremo l’impegno. E la presenza del pubblico potrebbe essere anche uno stimolo in più per noi per farci giocare in maniera più concentrata, nel caso ce ne fosse bisogno. Siamo una squadra esperta, fatta di giocatori che sono abituati a questo tipo di pressioni perché hanno vinto già campionati in carriera", continua l’estremo difensore dei biancoazzurri su quello che è il momento all’interno della squadra a poche ore dal match decisivo.

Testa, però, alla partita che come sottolinea Salerno non è affatto scontata: "Il Paternicum verrà qui per rovinarci la festa. È una squadra pur sempre della provincia di Potenza. Non ha ancora raggiunto il proprio obiettivo stagionale. Per loro sarebbe bello venire qui a fare il ruolo di guastafeste, chiudendo il discorso salvezza. Sarebbe una bella soddisfazione per loro ma noi vogliamo centrare il nostro obiettivo".