Il centrocampista Cordisco, FOTO: SANDRO VEGLIA
Le Parole

MateraGrumentum - Cordisco: "Raggiunta grande maturità. Serie D? Se ne parla tra un mese e mezzo"

"Sarà una partita molto dura. Non dobbiamo star lì a guardare la classifica perché non ha senso. È una partita importantissima per noi e per il nostro cammino. Domani, faremo di tutto per portare a casa i tre punti". Parla così, alla vigilia del match contro il Latronico di domani pomeriggio il centrocampista Antonio Cordisco che ha fatto il punto della situazione in casa biancoazzurra.

"Vivere una settimana senza l’allenatore è sicuramente una situazione molto particolare. Però, credo che la maturità di questo gruppo sia arrivata ad un livello tale da poter tranquillamente sopperire anche a questo tipo di assenza. Poi, dalla nostra abbiamo comunque uno staff tecnico molto preparato. Il mister Lionetti è stato in costante contatto con Finamore per tutta la settimana in modo da poter coordinare lavoro e allenamenti. Abbiamo svolto la settimana al meglio, lavorando nella maniera migliore possibile. Proprio per questo, arriviamo alla partita di domani pronti", continua il centrocampista dei biancoazzurri sulla settimana particolare trascorsa insieme alla squadra.

Poi c’è un MateraGrumentum lanciato in classifica, ma Cordisco non vuole sentire parlare già di Serie D: "Ci sono ancora a disposizione ben 33 punti, tutto può succedere. Non possiamo permetterci di rallentare proprio in questo momento. Le altre corrono, anche in coda. Dobbiamo continuare a fare le cose per bene, dando sempre il massimo. Se continuiamo con questo importante passo e con questo trend, discorsi di questo tipo potremmo farli tra un mese e mezzo. Però, ce n’è di strada ancora da fare".

Cordisco condivide il centrocampo con Latorre, classe 2002 che sta facendo davvero bene: "È un ragazzo fantastico, di un’umiltà incredibile. Ha una grande esposizione al lavoro. Si trova, però, in un’età molto particolare nella quale non puoi mollare proprio nulla. Gli under? La loro crescita è direttamente proporzionata a quella della squadra. Quando una squadra fa bene, mette nelle condizioni anche i più giovani di esprimersi al meglio, di maturare e vivere le partite in maniera diversa".

Cordisco, infine, parla del suo modo di vivere le partite in campo: "Sono un passionale. Vivo sempre il calcio in questo modo. In carriera, non ho mai tirato l’acqua al mio mulino ma ho sempre pensato al bene di tutta la squadra. La vedo sempre così. Un difetto? Sicuramente i troppi cartellini gialli. Infatti, sento sempre sbraitare il mister dalla panchina".

MateraGrumentum - Lionetti: "Lavorato come sempre. Latronico? Le piccole sono insidiose"
MateraGrumentum - I convocati: in ventuno per il Latronico. C'è un'assenza in difesa
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate