MateraGrumentum - Un rosso che fa rumore: Lacarra rovina una grande prova con la seconda ingenuità stagionale

Scritto da Roberto Chito  | 
L'attaccante Leandro Martinez, FOTO: SANDRO VEGLIA

Come rovinare una grande prestazione. Non ci riferiamo al rigore sbagliato, perché può succedere. Solo chi lo calcia, lo sbaglia. Ci riferiamo all’espulsione rimediata a fine partita. Ci riferiamo a Giuseppe Lacarra che ha macchiato una grande prestazione con il cartellino rosso. Un’ingenuità arrivata a fine partita. Eravamo al 40’ del secondo tempo, la partita era ormai chiusa. I biancoazzurri stavano gestendo il 5-0 nel migliore dei modi.

E Lacarra, aveva disputato probabilmente la migliore prova da quando veste la maglia del MateraGrumentum. Peccato che per un fallo subito a metà campo, l’ennesimo della partita e soprattutto della stagione, la punta ex Bisceglie, Molfetta e Brindisi ha perso un po’ la testa. Ha rimediato un doppio cartellino giallo in pochi secondi per aver detto qualcosa di troppo all’arbitro. Ingenuità da parte di un giocatore con tanta esperienza, che visto il momento doveva essere bravo a lasciar perdere. Ieri, è arrivata la decisione del giudice sportivo e ha rimediato una sola giornata di squalifica. Peccato per un episodio che poteva essere evitato. È la seconda espulsione che rimedia in questa stagione. La prima, la ricordiamo a Montescaglioso.

 Forse il rosso di domenica scorso contro il VeLa è ancora più grave rispetto al primo, visto che si trattava di una partita già chiusa. La speranza è che Lacarra possa gestire queste situazioni in futuro, perché capiterà nuovamente perché i difensori avversari alzeranno il livello del nervosismo. Peccato, in questo modo è stata macchiata un’ottima prestazione. Però, è da qui che nel match contro il Moliterno bisogna ripartire, perché ha dimostrato, anche nelle partite sporche in cui viene sacrificato che questa squadra ha bisogno del suo apporto.