L'esultanza dei biancoazzurri, FOTO: FONTE WEB
In Primo Piano

Cmb Matera - Una super rimonta d'applausi: triplo Cesaroni e tre punti pesanti. La cronaca

Proprio nel momento più complicato e difficile della partita, il Cmb Matera dimostra di che pasta è fatto. Riprende una partita che aveva dominato fino a quel momento, la ribalta e soprattutto trova l’allungo decisivo che in altri match è mancato. Grande prova per i biancoazzurri che riscattano il ko di Napoli e battono per 6-3 la Meta Catania. Prova maiuscola dei lucani che grazie ad una tripletta di capitan Cesaroni, nel finale, mettono a segno un incredibile allungo che consente alla squadra di Nitti di portare a casa tre punti fondamentali per la corsa play off.

Tanto equilibrio nel primo tempo con i biancoazzurri che non riescono a sfruttare le proprie occasioni. Meta Catania che ovviamente non resta a guardare. Anche se nel finale, è il Cmb Matera ad avere le chance migliori per sbloccarla. È Josete che con una clamorosa occasione colpisce il palo interno. Legno che colpisce poco dopo anche Mohammed su una bellissima azione. Tornatore, però, si dimostra sempre sul pezzo e nega il vantaggio a Oitomeia. Più emozioni sicuramente nella ripresa. Cmb Matera che non riesce a colpire, e così viene colpito dalla Meta Catania. Al 5:36 è Rossetti che gela i biancoazzurri, firmando il vantaggio. Ci mettono un po’ i ragazzi di Nitti a smaltire il colpo e a rispondere. Cesaroni e Oitomeia sfiorano il pareggio che poi arriva poco dopo. Al 6:40 è Santos che riesce a rimettere a posto le cose. Il laterale argentino, però, è scaltro quasi tre minuti più tardi a mettere in rete il vantaggio biancoazzurro.

Cmb Matera che mai come questa sera si conferma cinico e spietato. Perché dopo il due a uno, 34 secondi dopo, arriva anche il tris. È Mohammed che al 9:34 trova il 3-1, mettendo un primo distacco importante al match. Per il Cmb Matera, però, le cose si mettono ancora meglio. Nonostante la Meta Catania provi a riprenderla con il portiere di movimento, gli etnei commettono l’ingenuità di un’espulsione. Al 12:47 Matamoros commette un brutto fallo, si prende il secondo giallo e lascia i suoi in quattro per 2 minuti. I biancoazzurri, però, hanno bisogno solamente di meno di un minuto per colpire ancora, perché con Cesaroni trovano il 4-1. Ramiro si gioca il tutto per tutto, esponendo i suoi a grandi rischi con il portiere di movimento. E ancora una volta, è Cesaroni che mette a segno l’allungo decisivo, trovando il pokerissimo.

Partita finita? Guai a dirlo nel futsal. Perché nonostante le quattro reti di svantaggio, la Meta Catania non si dà per vinta. Ramiro continua con il portiere di movimento e a quasi 3 minuti dalla fine, Alonso trova la rete. Biancoazzurri che poco dopo tremano. Al 18:34 viene espulso anche Josete, e soprattutto la Meta Catania conquista un calcio di rigore che poi trasforma con Musumeci. È 5-3 a meno di due minuti dalla fine. Etnei che cercano la rete per riaprirla definitivamente, ma è il Cmb Matera che mantiene i nervi saldi e a pochi secondi dalla fine con Cesaroni, trova la rete che mette il lucchetto al match.

    

IL TABELLINO

CMB MATERA-META CATANIA 6-3

RETI: al 5:36 st Rossetti (MC), al 6:40 st Santos (CM), al 9:00 st Santos (CM), al 9:34 st Mohammed (CM), al 12:58 st Cesaroni (CM), al 15:25 st Cesaroni (CM), al 17:42 st Alonso (MC), al 18:35 st Musumeci (MC) su rigore, al 19:44 st Cesaroni (CM).

CMB MATERA: Weber, Stazzone, Santos, Cesaroni, Mohammed, Josete, Basile, Perrucci, Braga, Arvonio, Romagnoli, Oitomeia, Strippoli, Parisi. Allenatore: Nitti.

META CATANIA: Tornatore, Alonso, Matamoros, Galan, Musumeci, Messina, Rossetti, Silvestri, Campoy, Vaporaki, Taliercio, Coco, Speranza, Dovara. Allenatore: Ramiro.

ARBITRI: Iannuzzi e Bottini di Roma Uno.

CRONO: Losacco di Bari.

ESPULSI: al 12:47 Matamoros per la Meta Catania per somma di ammonizioni e al 18:34 st Josete per il Cmb Matera per somma di ammonizioni.

AMMONITI: Josete, Weber, Oitomeia, Parisi, Stazzone e Basile per il Cmb Matera e Matamoros e Campoy per la Meta Catania.

CdS Matera - Basta la rete di Angelastri nella ripresa per tornare alla vittoria. La cronaca
Hockey Pattinaggio Matera - Contro la capolista è un disastro totale: è la peggior goleada degli ultimi tempi. La cronaca
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate