MateraGrumentum – Petraglia a MS24.it sull’annata: "Mai avrei pensato di vincere così. Ecco i momenti chiave"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il presidente Antonio Petraglia, FOTO: SANDRO VEGLIA

"In quelle lacrime c’era un mix di emozioni. Ho pensato a tante cose in quel momento. Poi, sono un uomo di sentimenti normale che mi sia emozionato. È stata una stagione fantastica. Come sapete amo Matera, sono innamorato di questa città. Per me che sono della Val d’Agri, aver ottenuto un risultato così importante qui è davvero grandioso. Abbiamo realizzato qualcosa di bello in un contesto fantastico come la città di Matera. Avevo già vinto il torneo di Eccellenza, qui ha tutto un altro sapore". Parte così, la lunghissima chiacchierata che il presidente dei biancoazzurri Antonio Petraglia ha concesso a MateraSport24.it. In questa prima parte analizziamo la straordinaria annata.

"Se qualcuno mi avesse detto che avremmo vinto il campionato con questi numeri e dopo una cavalcata così, non ci avrei creduto. Credo sia stato sfatato un luogo comune: l’opinione che si ha sul campionato di Eccellenza in Basilicata. In molti, in passato, l’hanno definito un torneo parrocchiale. Bene, non è così. Soprattutto quest’anno, dove c’erano ben 4-5 squadre molto attrezzate. Nonostante tutto, è stato un campionato molto difficile. Non nascondo che ad inizio stagione ero molto fiducioso sul raggiungimento dell’obiettivo. Credevo in questa squadra. Abbiamo fatto un lavoro congiunto e portato a casa questo traguardo. È stato un cammino straordinario. Abbiamo chiuso la stagione con il maggior numero di gol, la miglior media punti e con una serie di risultati utili consecutivi infinita. Per non parlare del gioco espresso: abbiamo davvero fatto calcio spettacolo. Non si poteva chiedere di più", continua il massimo dirigente del club biancoazzurro.

Più che il ko di Montescaglioso, il momento decisivo della stagione del MateraGrumentum è stato il successo di Melfi: "Sì, anche se il ko di Montescaglioso è stato viziato da degli episodi. Eravamo sotto 2-1 per due gol subiti su disattenzioni nostre. Nel secondo tempo abbiamo sfiorato il pareggio in diverse occasioni e non ci siamo riusciti. Poi, siamo rimasti in dieci. E se giochi 10 contro 11 contro una squadra importante come il Montescaglioso, alla fine rischi di pagare dazio. Un po’ come accaduto contro la Vultur nell’ultima in casa. Però, è vero: la vittoria di Melfi è stata fondamentale e decisiva. Venivamo da un’ottima serie e quell’ultimo scontro diretto ci ha dato la verve giusta per il finale. Fu un match molto equilibrato e dobbiamo abbiamo sofferto. Ma abbiamo dimostrato tutta la nostra forza".

Petraglia, però, trova un'altra partita importante che ha permesso ai biancoazzurri di avere questo cammino: "Devo dire che anche il pareggio all’andata contro la Vultur è stato molto importante. In quella partita, non meritavamo di pareggiare. Però, fu un punto molto importante. Eravamo sotto e riuscimmo a pareggiarla. Sicuramente una nostra sconfitta avrebbe riaperto ancor di più i giochi, perché in quel momento eravamo avanti di cinque punti. Questi sono episodi che in un campionato possono essere importanti. E il punto di Rionero in Vulture lo è stato".