Fc Matera - Finamore a MS24.it: "L'organico mi soddisfa già. Il mercato? Ottimi under che lasciano finestre aperte"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il tecnico Antonio Finamore, FOTO: MATERASPORT24.IT

“Questa è una sfida avvincente che affronto con grande senso di responsabilità, ma animato da grande entusiasmo. Ho contribuito a riportare questa città nel calcio nazionale ed ora. Manca un tassello, rivedere il XXI Settembre-Franco Salerno ricolorarsi di biancoazzurro”. Parole chiare quelle del tecnico Antonio Finamore che a MateraSport24.it ha fatto un primo punto della situazione sull’andamento del ritiro e soprattutto sulle aspettative stagionali dei biancoazzurri.

“È iniziata una nuova stagione, in una nuova categoria maggiormente competitiva e con un nuovo organico. Non le chiamerei difficoltà ma opportunità di costruire un nuovo impianto di gioco. Sono fiducioso. L'organico a lavoro è soddisfacente, ed al netto delle formalità, è potenzialmente ufficializzabile. Stiamo lavorando come se fossimo già tutti effettivi e se arriveranno innesti che possano garantire valore aggiunto al gruppo, saranno i benvenuti. Faremo il miglior pane dalla farina disposizione. La nostra poi, è una squadra giovane, con prospetti di valore. L'unità degli intenti sarà la marcia in più considerato che più si abbassa la media età e più dovrà essere l'intensità. In questi contesti, l'affetto della gente può fare la differenza”, continua il tecnico biancoazzurro.

Dal 4-2-3-1 della passata stagione al ritorno della difesa a tre utilizzata già in passato da Finamore? Il tecnico è chiaro: “Il modulo è un concetto geometrico. La dislocazione che adotteremo sarà quella più funzionale a trarre il meglio dalla rosa a disposizione. Non credo nelle visioni univoche. Il mercato? Abbiamo a disposizione un parco under competitivo in ogni reparto e questo non ci vincola a ricercare qualità in un reparto specifico. Questo permette di ricercare profili di livello senza l'ossessione di dover coprire una casella specifica”.

Per Finamore, la stagione in Serie D è cominciata con l’arrivo del direttore sportivo Bolzan, con il quale da settimane è al lavoro per poter costruire il nuovo Matera: “È un professionista di gran livello. Instancabile e gran conoscitore del contesto Serie D. Ogni scelta è l'esito di riflessioni accurate. Il nostro è un confronto serrato e costruttivo. Ritengo sia il profilo giusto per questo Matera, dove è necessario costruire. Merita piena fiducia”, conclude il tecnico.