Fc Matera - Figliomeni ha aperto le danze del mercato biancoazzurro. Sono ore calde per chiudere altre operazioni

Scritto da Roberto Chito  | 
Il ds Riccardo Bolzan, FOTO: FONTE WEB

Un primo tassello d’esperienza per far partire ufficialmente il mercato. Una settimana dopo l’arrivo del direttore sportivo Riccardo Bolzan, il Matera ha cominciato a chiudere le prime operazioni. Si è partiti dalla difesa con l’arrivo di Giuseppe Figliomeni. Diversi anni dopo i primi corteggiamenti, il centrale nativo di Reggio Calabria è finalmente arrivato nella Città dei Sassi. Ricordati i corteggiamenti negli anni della Serie C, soprattutto nell’estate 2016 dove il difensore era davvero ad un passo dal vestire il biancoazzurro.

Aveva il Matera nel destino e qualche anno dopo ci ha pensato il nuovo corso del club materano a portarlo dalle parti del XXI Settembre-Franco Salerno con il direttore sportivo Bolzan che lo conosce davvero bene. Un primo annuncio che ha sicuramente riacceso l’entusiasmo in una piazza un po’ preoccupata dal lungo silenzio, soprattutto nelle ultime settimane, a pochi giorni dal ritiro. Ovviamente, in vista della partenza per la Val d’Agri, il tecnico Finamore non potrà avere la rosa al completo. Sarà un Matera che si costruirà cammin facendo. L’inizio del mercato, però, ha portato esperienza. Perché strappare il sì di un profilo importante come Figliomeni è sicuramente importante. Soprattutto nel Girone H, visto che mai come quest’anno ci sono una serie di squadre che non hanno nascosto le proprie ambizioni e vorranno guadagnarsi il proprio posto in alto.

E il Matera? Presto per parlarne. Anche perché, al momento, Figliomeni è il primo e unico giocatore tesserato della stagione 2022-23. Purtroppo il tempo perso nella decisione del direttore sportivo viene pagato in questi termini. Però, nonostante i 35 anni, l’esperienza dell’ex Nocerina, Latina, Juve Stabia e più recentemente Casarano e Acireale sarà davvero importante per i biancoazzurri. Sicuramente sono ore importanti per la costruzione del nuovo Matera. Da non dimenticare anche la scelta degli under, fondamentali per la Serie D. Saranno ore, e soprattutto giorni davvero intensi perché il direttore sportivo Bolzan ha sicuramente diverse operazioni aperte per poter cercare di mettere a disposizione del tecnico Finamore più giocatori possibili entro l’inizio del ritiro.