MateraGrumentum - Dentro i numeri impressionanti c'è un altro segnale di maturità: ieri un doppio step significativo

Scritto da Roberto Chito  | 
L'esultanza dei biancoazzurri, FOTO: SANDRO VEGLIA

In una sola partita si sono viste tutte le facce di questa squadra. Perché è stata sporca nel momento in cui doveva esserlo e poi è diventata bella, trovando giocate incredibili ed esaltando i singoli. La vittoria di Tolve è un altro passo avanti per il cammino del MateraGrumentum che è ormai arrivato alla sesta vittoria consecutiva, resta primo e allunga a più tre sulla seconda. Si dice che nel calcio contano i numeri. Questi, adesso stanno premiando i biancoazzurri. Dentro questi numeri, però, c’è una squadra che vince le partite.

Dopo l’ottima performance contro il VeLa, riesce a ripetersi anche a Tolve. In maniera, e in un contesto diverso. Perché la partita di ieri ha detto che i biancoazzurri sono diventati un rullo compressore. Dopo lo svantaggio subito a freddo, arrivato da una prodezza del giocatore avversario, la squadra biancoazzurra ha saputo trovare le giuste contromisure. Il primo tempo, però, è stato difficile. Il Real Tolve ha saputo chiudersi molto bene, non dando spazi ai biancoazzurri che comunque hanno trovato il pareggio. Nella ripresa, invece, i ragazzi di Finamore sono stati bravi a trovare le giocate giuste per portarsi in vantaggio ed allungare. Qui, dal primo tempo sporco, in cui bisognava stringere i denti e avere pazienza si è passati ad una ripresa decisamente più pimpante con belle giocate.

Segnale di maturità e di saper far uscire tutto il potenziale quando c’è la necessità. Perché nel secondo tempo non c’è stata più storia. MateraGrumentum che ha trovato in Martinez e Dimatera i giusti trascinatori, autori di una doppia doppietta che hanno indirizzato la partita. Bellissima anche la rete di Gerardi che con una rovesciata ha chiuso la partita. Tutto in un tempo, dove i biancoazzurri hanno saputo far vedere la propria faccia migliore dopo essersi adattati al meglio. Di fronte, però, c’era un Real Tolve che non si è mai arreso come ha dimostrato il colpo sul colpo con il quale i giallorossi hanno trovato due reti che hanno virtualmente riaperto il match.

Troppo facile dare delle colpe alla difesa biancoazzurra che probabilmente in questa partita ne ha davvero poche. Meglio parlare di una partita giocata a viso aperto e divertente. Bello a volte, godersi anche delle reti da una parte e dall’altra. Alla fine, è fondamentale portare a casa i tre punti. Ma dopo il 3-1 realizzati dalla coppia Martinez-Dimatera la partita era ormai chiusa. E qui si vede la maturità di una squadra che ieri ha compiuto un altro step fondamentale: ha stretto i denti nel primo tempo e ha dato spettacolo nella ripresa.