Il centrocampista Antonio Cordisco, FOTO: SANDRO VEGLIA
L'Intervista

MateraGrumentum - Cordisco a MS24.it: "Impensabile un cammino simile, mai vinto così. Futuro? Testa solo a domenica"

"Stiamo vivendo la settimana con massima serenità, consci del fatto che domenica sarà una partita importante per noi che potrebbe portarci al verdetto definitivo. Sotto l’aspetto dell’attenzione penso che questo gruppo abbia raggiunto una grande maturità. Questa è alla base di tutto per poter tenere alta la concentrazione. Inoltre, è fondamentale l’applicazione nella settimana di lavoro. Dunque, non c’è nessun rischio di possibili cali". Parole chiare quelle di Antonio Cordisco, cervello del gioco biancoazzurro che a MateraSport24.it parla alla vigilia della sfida decisiva contro il Paternicum che potrebbe regalare ai materani la promozione in Serie D.

"Ad inizio stagione ero convinto di giocare in una squadra forte. Sicuramente eravamo una delle quattro candidate alla vittoria finale. Però non avrei mai immaginato di poter fare un cammino così devastante. In passato ho avuto la fortuna di vincere altri campionati, ma mai in questo modo. Quando c’è programmazione c’è tutto. È stata fatta una squadra in maniera perfetta dai due direttori. Il presidente poi, ha fatto un grande investimento per far sì che ciò avvenisse. Poi, la cosa più bella per noi giocatori è stato il lavoro sul campo e i nostri miglioramenti settimana dopo settimana. Di tutto questo va dato merito al mister e al suo staff per il lavoro e la gestione perfetta di un gruppo così importante. Il Paternicum? Sarà una partita da non sottovalutare. Ma noi non abbiamo mai sottovalutato nessuna squadra in questo campionato. Questo gruppo è composto da persone umili che con il tempo è diventato consapevole della propria forza", continua il centrocampista dei biancoazzurri.

Quella di domenica potrebbe essere l’occasione giusta per rivedere il XXI Settembre così pieno come nelle partite contro Melfi e Montescaglioso di questa stagione? Cordisco non ha dubbi: "Credo di sì. Noi siamo stati chiamati ad onorare sul campo una maglia gloriosa come quella del Matera e penso che l’abbiamo fatto in maniera eccellente. Questo deve essere motivo d’orgoglio per noi ma soprattutto per i tifosi materani. Spero di rivedere in futuro uno stadio XXI Settembre come quando giocavo in questo stadio da avversario. Il pubblico è un fattore fondamentale. Poi sarebbe bello per rendere merito al presidente Petraglia e alla società che nonostante lo scetticismo iniziale ha dimostrato di poter far calcio in maniera limpida, seria e vincente".

Impossibile non parlare anche di futuro che da lunedì sarà l’argomento principale. Cordisco, però, al momento frena: "Siamo tutti concentrati sulla partita di domenica dove abbiamo l’obiettivo di chiudere i giochi. Sinceramente, a livello personale non mi va di parlare di futuro. Abbiamo ancora da giocare cinque partite e vogliamo portarle tutte a casa. Poi, ovviamente spetterà alla società fare le dovute valutazioni. Però, è ovvio che mi piacerebbe rimanere".

MateraGrumentum - Verso la domenica più attesa: pronta la corsa al botteghino. Sarà prevendita? Ecco da quando
Cmb Matera - La vittoria sfuma ancora una volta: Polistena riprende i biancoazzurri nel secondo tempo. La cronaca
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate