Lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, FOTO: FONTE WEB
Il Tema

Questione stadio - Discorso aperto da tanti, troppi anni: è finalmente in arrivo il punto di svolta? I motivi

Ormai se ne parla da tanti, troppi anni. Ogni qual volta si insedia una nuova amministrazione comunale, o si sale ci categoria. L’argomento è sempre lo stesso: stadio XXI Settembre-Franco Salerno, nuovo impianto o semplice ristrutturazione? L’argomento è sempre questo. O meglio, negli anni si è assistito a tantissime notizie. A cominciare dalla possibilità di creare il nuovo stadio in zona Venusio in modo da costruire nuovi palazzi nell’attuale area. Progetto che è naufragato ancor prima di nascere.

La verità è che negli anni non c’è mai stati un’idea chiara, con nessuno soggetto che ha davvero insistito per un nuovo impianto o per una ristrutturazione. Di idee ce ne sono state tante. Molte, però, erano infondate. Adesso, siamo ad un punto di svolta? La speranza è questa. Perché Matera, dopo l’ennesimo fallimento sta vivendo una nuova rinascita. L’ennesima, con la speranza che si l’ultima e si avvii un progetto il più possibile duraturo. Le differenze con il passato, però, sembrano esserci tutte. L’attuale società, capeggiata dal presidente Petraglia ha le idee chiare sullo stadio e già da diversi mesi sta affrontando il tema. Inutile dire che il XXI Settembre-Franco Salerno oggi, è un impianto che presenta diverse criticità.

Renderlo moderno avrebbe effetti positivi anche sulla società di calcio che mira a categorie più importanti. Il punto di svolta starà nella decisione di un’amministrazione comunale che inizialmente ha parlato di voler delocalizzare l’impianto, utilizzando l’attuale area per un parco verde. Anche qui, però, ci sono diverse idee ma con poca fattibilità. Perché al momento non sembra essere definita una nuova area nella quale andare a costruire un nuovo stadio. Eppoi, diverse città d’Italia stanno avviando progetti di restyling, rendendo moderni impianti che ormai sono fatiscenti.

Udine, Bergamo, Ferrara, solo per citarne alcune. Impianti trasformati nella stessa area. Petraglia ha affermato che non si inventa niente ormai. Che si viaggia su modelli standardizzati e che anche a Matera potrebbe essere realizzato ciò che è accaduto nei tre esempi che abbiamo fatto. Non resta che aspettare. E probabilmente, il punto di svolta ad una questione che ormai ci portiamo come argomento da diversi anni, potrebbe essere trovata.

Questione stadio - Petraglia ha le idee chiare: così può nascere un grande progetto per i biancoazzurri
CdS Matera - L'Oppido è dietro le spalle: comincia la fase decisiva per gli obiettivi biancoazzurri
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate