La squadra biancoazzurra, FOTO: SANDRO VEGLIA
La Copertina

MateraGrumentum - Promossi e bocciati: Cordisco decisivo, Falco da applausi. Giornata nera per Lacarra

Dentro la prima vittoria casalinga del campionato dei biancoazzurri ci sono sicuramente diversi spunti da analizzare. Come la prova di carattere dimostrata dal MateraGrumentum che alla seconda di campionato si è trovata di fronte una squadra di pari livello. E si sa, queste partite vengono sempre decise da episodi. I biancoazzurri sono stati bravi a trovarli. Inutile sottolineare l’impatto che ha avuto Cordisco. Il centrocampista ha provato due perle direttamente da calcio d’angolo. La prima gli è andata male.

Anzi, in molti a bordo campo hanno affermato che era gol anche sul primo angolo. Purtroppo siamo in Eccellenza e qui non si hanno i mezzi tecnologici della Serie A. La sensazione che tutti hanno avuto, però, era del gol. Pazienza, perché Cordisco si è rifatto subito dopo. Un fendente imparabile che ha regalato al MateraGrumentum la seconda vittoria in campionato. Ci vuole qualità a mettere in rete il pallone da quella posizione. Una giocata di una difficoltà enorme, soprattutto perché da lì il margine di errore è superiore a quello di uscita. Nella prestazione dei biancoazzurri, ci sono diverse note positive. Come Antonio Falco. Un funambolico esterno offensivo che ha messo a ferro e fuoco la difesa gialloverde. Difficilmente, i melfitani sono riusciti a fermarlo. L’esterno biancoazzurro ha dimostrato tutte le sue qualità. Ogni qual volta prende palla ed entra nell’area avversaria è un vero pericolo.

Ottima prestazione anche per il centrocampista under Latorre. Per un 2002, guidare il centrocampo in una partita difficile come quella contro il Melfi non era affatto facile. Visione di gioco davvero importante per una pedina che ha davvero fatto faville. Da sottolineare anche due interventi importanti del portiere Pagratis. Il greco ha dimostrato grande talento salvando i suoi in almeno due occasioni. Sul gol subito era davvero impossibile evitarlo. Il classe 2001 ha dimostrato come mai Finamore lo ha scelto, oltre il fatto di schierare necessariamente un under, Pagratis ha dimostrato grande affidabilità. Oltre le note positive, ci sono anche quelle negative. È stata una giornata del tutto da dimenticare per Giuseppe Lacarra. L’attaccante biancoazzurro, purtroppo è impattato in una domenica no.

Ha delle ottime qualità e sicuramente le dimostrerà nelle prossime partite, perché un giocatore del suo calibro e della sua esperienza non può assolutamente darsi per vinto. Ieri però, ha davvero sbagliato tutto. Suo l’errore che ha portato al pareggio del Melfi. Un pallone perso in una posizione nevralgica come la trequarti avversaria con tutta la squadra sbilanciata. In più, Lacarra ad inizio ripresa ha avuto un’ottima chance anche per trovare il raddoppio. Inutile piangere sul latte versato. Meglio girare pagina e pensare al Montescaglioso. Prova non ottimale nemmeno per Pellegrini che soprattutto nel primo tempo ha davvero sofferto tanto.

MateraGrumentum - Petraglia: "Primo passo per ritrovare l'entusiasmo. Il match? Bravi a volere la vittoria"
MateraGrumentum - Il primo segnale di una città che ha fame di calcio: inizio oltre le aspettative. La rinascita parte da qui
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate