Fc Matera - Bolzan a MS24.it: "Effetto sorpresa per colmare l'inesperienza. Obiettivi? Aspettiamo il giro di boa"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il ds Riccardo Bolzan, FOTO: MATERASPORT24.IT

“Il miglior acquisto è sempre quello che riceve i maggiori riflettori e sul quale ci sono sempre aspettative. La cosa che ho sentito come enorme responsabilità è quando il presidente ha parlato di mole di lavoro e di abnegazione. Ovviamente, quando ci tieni ad una causa, cerchi sempre di non sprecare ogni secondo del tuo tempo per poter fare le cose bene. Io, poi, non sono una figura che cerca i riflettori ma che vuole dare il massimo per quella che è la mia area di competenza”. A MateraSport24.it, parla così il direttore sportivo dei biancoazzurri Riccardo Bolzan che fa il punto della situazione a poche ore dall’inizio del campionato.

“A questo campionato dobbiamo avere un approccio assolutamente umile. È un torneo che ha delle caratteristiche storiche. A cominciare dal bacino d’utenza di diverse città, con realtà che hanno anche più di 50 mila abitanti. Questo fattore spiega un po’ il livello della passione. Poi, ci sono ben undici realtà che conoscono molto bene questo Girone, altre che arrivano quest’anno. E bisogna aggiungere le quattro neopromosse che si approcciano quest’anno da una categoria inferiore ma con un grande entusiasmo. Ci sarà davvero tutto in questo torneo. Al momento, però, è difficile porci degli obiettivi. Si parte con l’intenzione di fare il massimo in tutte le partite. Poi, una volta arrivati al giro di boa si vede qual è la propria dimensione una volta che ci saremmo confrontati con tutte le avversarie”, continua il direttore sportivo dei biancoazzurri sulle aspettative stagionali.

Prima di campionato a Molfetta: cosa si aspetta Bolzan dalla sua squadra? Ecco la risposta: “Magari il Molfetta, l’anno scorso ha disputato un campionato un po’ anonimo. Però, era la classica realtà di categoria. Dalla sua ha sicuramente uno dei parchi under più esperti della categoria. In queste ore la stiamo analizzando. Inoltre, domenica ho visto la partita contro il Bitonto ed è una squadra che mi ha impressionato e può recitare un ruolo importante in questo campionato. Dobbiamo capire quali sono le armi per poterla mettere in difficoltà. La prima partita di campionato poi, è sempre particolare”.

Matera completamente nuovo con una squadra molto giovane. Ma Bolzan è fiducioso: “L’azzardo maggiore, forse, è quello di aver creato un gruppo che è un po’ inesperto per la categoria e per il Girone H. Però, abbiamo puntato forte su quello che sarà l’effetto sorpresa. Magari siamo una squadra poco conosciuta. Al contrario, noi conosciamo gli altri perché li abbiamo studiati e questo ci dovrebbe portare a non avere i riflettori puntati addosso che è un qualcosa che ci dovrebbe far comodo. Le motivazioni, poi, sono la variabile che possono fare la differenza”.