Fc Matera - Le ultime: Finamore potrebbe cambiare poco per due diverse motivazioni. La probabile formazione

Scritto da Roberto Chito  | 
La squadra biancoazzurra, FOTO: SANDRO VEGLIA

Finamore è stato chiaro: adesso, l’importante è non rischiare di perdere quei giocatori che sono appena usciti dall’infermeria. Dunque, si farà di tutto per evitare di perderli nuovamente. Soprattutto, perché davanti ci sono due settimane per poter lavorare e ad ottobre ripartire con tutti i giocatori a disposizione.

Prima, però, bisogna pensare alla tappa più imminente: Santa Maria Capua Vetere. Contro il Gladiator, Finamore è costretto ancora una volta a gestire diverse situazioni. Soprattutto quei giocatori che sono rientrati dall’infortunio. Per questo, il 3-5-2 di domani potrebbe essere molto simile a quello visto contro il Nardò domenica. Dunque, spazio a Pozzer tra i pali. Difesa composta da Figliomeni perno centrale con Donida e De Vivo a completare il pacchetto arretrato. In mezzo al campo, difficile vedere Vicente dall’inizio.

Per questo, ancora una volta la mediana potrebbe essere affidata a Bottalico con Hysaj e Zielski a completare il pacchetto centrale del campo. Sugli esterni, anche qui non ci dovrebbero esserci novità: Iaccarino da una parte e Cum dall’altra. In avanti, la coppia Tiganj-Gjuci potrebbe partire dall’inizio, per poi magari vedere i vari Russo, Ferrara e Orefice a partita in corso, proprio per quel discorso di condizione che Finamore ha fatto al meglio oggi.

  

PROBABILE FORMAZIONE

Matera (3-5-2): Pozzer, Donida, Figliomeni, De Vivo, Iaccarino, Zielski, Bottalico, Hysaj, Cum, Tiganj, Gjuci.

A disposizione: Demalija, Sgambati, Mereu, Vicente, Sellitti, Montanino, Demoleon, Ferrara, Russo, Orefice, Di Stefano.

Allenatore: Antonio Finamore.