MateraGrumentum - Finamore: "Vittoria cercata fino alla fine. Cambiato pelle per via del terreno di gioco"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il tecnico Antonio Finamore, FOTO: FEDERICO LONGO

"Partita da vincere. Vinta. Complimenti a tutti i ragazzi che l'hanno cercata sempre senza mollare e senza disunirsi. Grande gruppo, quando ancora ce ne fosse il bisogno di sottolinearlo". È il commento del tecnico Antonio Finamore affidato all’ufficio stampa del MateraGrumentum dopo che è fuggito via nel post-partita di Marconia senza presentarsi ai microfoni dei giornalisti presenti.

SULLA PARTITA: "Abbiamo dovuto cambiare pelle per l'impossibilità di giocare su un fondo che rendeva difficile ogni controllo. Ci siamo adattati e ripreso la gara. Siamo una squadra tecnica che si trasforma e diventa operaia al bisogno. In questo caso contano i 3 punti. Poi, sui terreni adatti saremo belli".

SUL CHIUDERLA: "Ci siamo arrivati molte volte ma la palla ti saltava sotto all'ultimo. Ma lì i ragazzi c'erano. Questo conta. E se non entra, può accadere, si deve far gol su palla inattiva. E noi ce l'abbiamo".

SULL’ATTEGGIAMENTO: "A chi dice che dovremmo adottare un atteggiamento più difensivo dico che ho una fiducia smisurata nei miei calciatori e nelle loro qualità. Mai cedere alla paura. Con questo gruppo a disposizione, togliere un offensivo per un mediano di più in mezzo al campo sarebbe un sacrilegio. Quando c'è da stringere i denti, lo faremo in undici. Io la penso così.

SUGLI AVVERSARI: "Un plauso al Marconia che ci mette una "garra" impressionante. Bravi anche loro".