Fc Matera - Gioventù ed esuberanza: le chiavi per provare a sorprendere nel Girone H più difficile degli ultimi anni

Scritto da Roberto Chito  | 
La squadra biancoazzurra, FOTO: SANDRO VEGLIA

Squadra completamente nuova. Ci sarà il tempo per poter trovare i giusti automatismi nel corso della stagione ma il matera è subito chiamato a dire la propria, cercando di conquistare i primi punti stagionali già dal match contro il Molfetta. Lo sanno bene in casa biancoazzurra, tant'è che hanno cercato di rafforzare la rosa con elementi di esperienza già in queste ore. Ci sono trattative avviate ma difficilmente, queste potranno concretizzarsi prima della sfida contro i biancorossi di domenica pomeriggio. In ogni caso, il Matera ha puntato tutto sulla linea verde. su giocatori giovani con motivazioni di mettersi in mostra. 

Anche e soprattutto nella scelta degli over. In più, si è puntatosu giocatori che non avessero così tanta esperienza nel Girone H, per un discorso di motivazioni. Questo torneo, da tutti viene visto come il più suggestivo dei nove. Dunque, arrivarci, per molti è sinonimo di grande soddisfazione. Una filosofia che il ds Bolzan ha voluto sposare appieno. Nonostante ciò, non mancano elementi di esperienza come Figliomeni e Donida in difesa. Saranno sicuramente loro a guidare la squadra, cercando di limitare al meglio anche le offensive avversarie. Finamore, per questa nuova avventura in Serie D ha deciso di mettere da parte il suo tanto caro 3-4-3 per puntare su un più equilibrato 3-5-2. Infatti, è proprio il centrocampo il reparto nevralgico, nel quale servirà trovare il giusto filtro. E anche qui, l'esperienza di una pedina come Vicente sarà davvero fondamentale. Un vero e proprio faro davanti la difesa. Un giocatore capace di impostare, di alternare le due fasi. 

Esperienza importante che potrebbe essere addirittura implementata dai prossimi innesti di mercato. Anche perchè, in mezzo al campo ci sarà un mediano e due mezzali in grado di creare superiorità numerica sugli avversari. Il resto, poi, toccherà ai due esterni. Nel 3-5-2 soprattutto, i quinti avranno due funzioni: quella di arretrare quando bisogna difendere e quella di spingere per supportare gli attaccanti. E proprio in avanti che c'è la maggiore novità. Finamore ha deciso di abbandonare il tridente per far posto ad un tandem. Gjuci, Tiganj, Orefice e Ferrara si contenderanno le due maglie ogni settimana. Magari, il mercato regalerà ancora un'altra punta. Al momento, però, il Matera che parte per la prima di campionato è questo. Una squadra rivoluzionata rispetto a quella che ha dominato il campionato di Eccellenza la scorsa stagione. E infatti, era, appunto, Eccellenza. 

Qui parliamo di Serie D e di un Girone H che rappresenta i connotati della vecchia Serie C2. Un torneo che assomiglia molto alla terza serie di quest'anno. E un Matera rivoluzionato con una squadra completamente nuova deve essere bravo a rompere subito il ghiaccio. Perchè servirà far punti fin da subito. L'obiettivo deve essere quello di partire con il piede giusto, considerando un calendario non proprio facile in avvio. Però, con almeno 10-12 squadre in grado di lottare per le prime posizioni, non poteva essere altrimenti. Sarà fondamentale trovare il giusto equilibrio. Non esaltarsi, magari, in caso di partenza oltre le aspettative. E soprattutto, non deprimersi nei momenti difficili, o se l'avvio non sarà dei migliori. Sotto questo punto di vista il tecnico Finamore ha dimostrato di essere sul pezzo. 

Ci vorrà tempo per l'amalgama e di guardare un gioco tutto sommato apprezzabile. L'importante, però, sarà mettere subito punti in cascina. Perchè questo Girone H potrebbe essere uno dei più equilibrati degli ultimi anni. E con una linea sottile fra play-off e play-out è fondamentale mettere in cascina subito punti. Quinti, questo Matera dove potrà arrivare? L'obiettivo è disputare un buon campionato. E guardando il blasone del torneo, vorrebbe dire mettersi al sicuro il prima possibile. Poi, quello che verrà sarà sicuramente tanto di guadagnato. Però, al momento è necessario tenere i piedi ben saldi per terra.

     

La Rosa

Portieri - Pozzer ('01), Demanlija ('01), Nije ('01)

Difensori - Figliomeni, Donida, Sgambati, De Vivo ('03), Mereu ('03), Pilieri ('05)

Centrocampisti - Vicente, Bottalico, Gerardi, Hysaj, Zielski ('02), Sellitti ('02), Iaccarino ('04), Cum ('02), Montanino ('02), Albano ('04)

Attaccanti - Ferrara, Orefice, Gjuci, Tiganj, Briglia ('02), Di Stefano ('03)