L'esultanza dei biancoazzurri, FOTO: DIVISIONECALCIOA5.IT-LIBRALATO
Primo Piano

Cmb Matera - Impresa compiuta: si va a Rimini. I biancoazzurri rimontano la Meta. La cronaca

Roberto Chito Roberto Chito
26.03.2021 18:53

Se consideriamo tutta la sfortuna che questa squadra ha avuto nel corso della stagione, un pizzico di buonasorte non guasta mai. Guai, però, a far passare la vittoria del Cmb Matera a Catania come semplice partita fortunata. No, perché la squadra di Nitti ci ha creduto fino alla fine e nel finale è riuscito a trovare un doppio colpo per portare a casa la qualificazione alle final eight di Coppa Italia. Senza Neto per tutto il secondo tempo, espulso ingiustamente, i biancoazzurri si sono superati e complice anche un pizzico di fortuna, perché la Meta Catania ha colpito cinque legni, hanno conquistato il passaggio del turno.

È la Meta Catania a partire subito forte. Al 5:15 gli etnei sono già avanti. Fa tutto Suton con una gran bella giocata, pesca Rossetti che infila Weber. Il Cmb Matera non demorde: sfiora il pari con Ramon e poi lo trova al 7:30 con Wilde. Abile il 13 biancoazzurro a sfruttare un errore dei rossoazzurri e con un bellissimo diagonale la piazza all’angolino. Materani che sulle ali dell’entusiasmo sfiorano anche il vantaggio. Prima con Isi che serve Santos che trova Wilde che prova con un tiro a giro: di poco a lato. Poi, con uno spunto di Isi che pesca ancora Wilde che ci prova: palla alta. Meta Catania che fa tremare la porta biancoazzurra con il palo di Rossetti. Rispondono i biancoazzurri con Santos che prova a beffare Dovara in uscita: palla di poco alta. Etnei che spingono: Silvestri da posizione defilata colpisce una traversa. Poi, trovano il nuovo vantaggio. Al 15:00 è una bellissima triangolazione Musumeci-Rossetti-Musumeci a non lasciare scampo a Weber. Nonostante il 2-1, la Meta Catania sfrutta al meglio il vantaggio.

Musumeci serve Rossetti che prova ad infilare Weber: la salvezza salva i biancoazzurri dal tris. Il finale di tempo, però, è tutto per i biancoazzurri. Il Cmb Matera conquista un tiro libero dopo il sesto fallo degli avversari. Sulla battuta ci va Wilde: gran miracolo di Dovara che devia. L’estremo difensore catanese, però, si supera poco dopo. Biancoazzurri che affondano con Ramon che pesca Santos, si gira e ci prova: ancora un miracoloso Dovara nega il pareggio agli ospiti. Nella ripresa, il Cmb Matera parte subito forte. Ci prova Neto per ben due volte dalla distanza a colpire: Dovara si rifuga in corner. Poi, il duo arbitrale Marangi e Beggio prendono una sbandata clamorosa espellendo Neto che va su tutte le furie come la panchina biancoazzurra. Momento complicato per i biancoazzurri che si trovano in 4 contro 5 per due minuti. Entra in scena Weber che le devia praticamente tutte, affidandosi anche alle deviazioni del palo.

Il Cmb Matera, nonostante il colpo, però, resta sempre in partita. E prova anche a colpisce con Cesaroni che si vede deviare da Dovara la sfera. Il pareggio è nell’aria e arriva al 11:10 con Santos che si ritrova palla e calcia un diagonale fulmineo: il resto lo fanno il palo e l’errore di Dovara. Sul 2-2 nasce una partita semplicemente bellissima. Passa poco più di un minuto e la Meta Catania trova il nuovo vantaggio. Bellissima giocata di Silvestri che pesca Rossetti che infila Weber in uscita. L’asso nella manica dei biancoazzurri è proprio il portiere brasiliano. Infatti diventa l’uomo aggiunto. Al 14:30 è proprio lui che pennell sulla testa di Pulvirenti il pallone del nuovo pareggio: il numero 6 beffa la difesa etnea e infila Dovara.

Meta Catania che non riesce a sfondare l’ordinata difesa materana. E così, i biancoazzurri colpiscono poco dopo. Ancora una volta con uno spunto di Weber che serve Cesaroni che da posizione infilata ci prova: Musumeci devia, ma infila Dovara che nulla può fare. Cmb Matera che si prende il 4-3, difende per tutto il finale, resistendo a Baldasso e Josiko portiere di movimento. Weber è un muro. La porta biancoazzurra trema a 2 secondi dalla fine quando Josiko colpisce un altro palo. Solo l’ultimo brivido di una vittoria importante che porta i biancoazzurri a Rimini nel prossimo aprile.

     

IL TABELLINO

META CATANIA-CMB MATERA 3-4

RETI: al 5:15 pt Rossetti (MC), al 7:30 pt Wilde (CM), al 15:00 pt Musumeci (MC), al 11:10 st autorete Dovara (CM), al 13:00 st Rossetti (MC), al 14:30 st Pulvirenti (CM), al 16:00 st autorete Musumeci (CM).

META CATANIA: Dovara, Silvestri, Baldasso, Josiko, C. Musumeci, Mambella, Foti, Messina, Rossetti, L. Musumeci, Suton, Baisel, Biagianti, Rinaudo. Allenatore: Samperi.

CMB MATERA: Weber, Isi, Neto, Santos, Wilde, Strippoli, Nucera, Pulvirenti, Perrucci, Ramon, Arvonio, Cesaroni, Bizjak, Cesaroni, Romagnoli. Allenatore: Nitti.

ARBITRI: Marangi di Brindisi e Beggio di Padova.

CRONOMETRISTA: Sfilio di Acireale.

AMMONITI: Josiko, Baldasso, C. Musumeci, L. Musumeci e Rossetti per la Meta Catania e Wilde e Neto per il Cmb Matera.

ESPULSI: al 3:00 st Neto per il Cmb Matera per doppia ammonizione dopo proteste.

Meta Catania-Cmb Matera - Così in campo: Esclusione importante per Nitti
Cmb Matera - Nitti: "Scritto una pagina di storia. A Rimini per fare qualcosa di unico"
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate