Matera Grumentum - Club e Comune hanno parlato: dal placet alla fusione al XXI Settembre, ecco i temi

Scritto da Roberto Chito  | 
Lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, FOTO: WIKIPEDIA.IT

"L’amministrazione comunale si aspettava delle risposte da parte nostra. In un certo senso c’era pressione. Gli abbiamo incontrati per presentare questo progetto quando ancora non era nulla nero su bianco". In conferenza stampa, Antonio Petraglia ha anche parlato dei colloqui avuti con l’amministrazione comunale.

"Abbiamo subito presentato questo progetto di fusione che doveva essere solamente definito con il nero su bianco. Ci siamo presentati per dire loro che il progetto che avevo presentato l’anno scorso non era affatto finito. Si era semplicemente interrotto per via della pandemia che non ci ha permesso di continuare e riprendere il nostro campionato di Eccellenza. A Matera non siamo di passaggio. Questa fusione è la reale testimonianza della volontà di unire la Città sotto un’unica bandiera biancoazzurra. E da parte del Comunque, c’è stata soddisfazione", continua il massimo dirigente del club materano.

Aspetto importante è anche lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, sul quale Petraglia è abbastanza chiaro: "Ovviamente, per l’iscrizione bisognava avere un campo nel quale giocare. Per questo, al Comune ho chiesto ed ottenuto la disponibilità per giocare al XXI Settembre la prossima stagione. Se sarà Eccellenza o Serie D, il Matera Grumentum giocherà nel proprio stadio, con la speranza di accogliere più tifosi possibili".