Le Parole

CMB MATERA - Neto: "La malattia mi ha insegnato tanto. Non penso di smettere"

Roberto Chito Roberto Chito
08.02.2021 18:53

Il difensore Neto, FOTO: CMBFUTSALTEAM.IT-SAVINO

"Non mi interessa quanti anni ho. Credo di poter giocare ancora qualche altro anno ad ottimi livelli. Amo giocare e continuerò a farlo finchè ce la farò. Non ho mai pensato di poter smettere e continuerò a pensarlo sempre". Sono le parole di Neto, centrale del Cmb Matera che intervistato dal portale della Divisione Calcio a 5 ha parlato della sua carriera e tanti altri aspetti che hanno condizionato la sua vita.

SULLA FILOSOFIA – "Nella vita tutto passa, sia le cose belle che quelle brutte. Dobbiamo lottare ogni giorno affinchè Dio ci dia l’opportunità di continuare a vivere. La malattia è un’opportunità di apprendimento, dobbiamo guardare dove abbiamo sbagliato e cercare di capire i nostri errori".

SULLA FAMIGLIA – "E’ la migliore che potessi avere. Mi è sempre stata vicina nei momenti più complicati, oltre alla fede in Dio che sarà sempre con me. Mi ha dato la possibilità di avere una seconda vita e me la godrò nel migliore dei modi".

SUL SOGNO – "Vorrei incontrare Papa Francesco. Penso sia una persona incredibile che è riuscita a cambiare il modo in cui le persone guardano la chiesa. Amavo Papa Giovanni Paolo II. Sono stati in Vaticano tre volte. Quando ho incontrato dal vivo Papa Benedetto XVI, ho pianto come un bambino dall’emozione".

SULLE PROSPETTIVE – "Porto ancora sulla testa la cicatrice dell’operazione al cervello. Dopo aver battuto il tumore la vita è diventata più leggera e apprezzo ancor di più le piccole cose".

SUL PRESENTE – "Oggi credo di essere una persona migliore, in qualche modo devo ringraziare la malattia. Mi piacerebbe continuare a raccontare la storia della mia vita. Lo sport poi, è la migliore opportunità che abbiamo per stimolare i giovani, aiutandoli nel percorso di crescita".

SU MATERA – "Wilde mi ha chiamato dicendomi di venire a giocare nella Città dei Sassi. Mi fido di lui e del suo potenziale. So che insieme possiamo aiutare la squadra e fare grandi cose, altrimenti non avrei mai lasciato la mia famiglia in Brasile".

CMB MATERA - Santos a tM.com: "Reti che servono alla squadra. Vogliamo tenere il passo"
CMB MATERA - Pascale sugli obiettivi: "Più consapevolezze. Final-eight? Un orgoglio"
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate