Fc Matera - La partita: il piattone di Cum evita la beffa clamorosa. La striscia positiva dei biancoazzurri continua

Scritto da Roberto Chito  | 
L'attaccante Vincenzo Ferrara, FOTO: SANDRO VEGLIA

Il rischio di una clamorosa beffa era davvero concreto. Perché il Matera passa in vantaggio, poi si complica la vita e rischia di perdere una partita che avrebbe sicuramente meritato di portare a casa. Alla fine, da Barra arriva un buonissimo punto contro l’Afragolese. Termina due a due contro i rossoblu che riescono a rimontare il vantaggio di Russo con le reti di Longo e Murolo, complice il regalo clamoroso di Pozzer. Alla fine, però, ci pensa il piattone di Cum ad evitare una clamorosa sconfitta ad un Matera che comunque porta a casa il sesto risultato utile consecutivo.

Alla prima occasione, il Matera passa subito in vantaggio. al 9’ è Iaccarino a pennellare un ottimo cross per Russo che con un bel pallonetto beffa Provitolo in uscita. Chi si aspetta una reazione dell’Afragolese resta deluso. Il Matera gestisce al meglio e poco dopo la mezzora va vicinissimo al raddoppio. Su calcio di punizione è Russo che dai venticinque metri ci prova a botta sicura: Provitolo non è perfetto nella deviazione anche se poco dopo anticipa Donida e Piccioni pronti ad insaccare. Il calcio, però, è spietato. Da gol sbagliato, a gol subito. Passano poco meno di due minuti e l’Afragolese al primo vero tentativo, trova il pareggio. È Caso Naturale che pennella un perfetto cross sulla testa di Longo che incorna in rete, beffando Pozzer.

Matera che non subisce il colpo e prova a riportarsi in vantaggio prima con Iaccarino, poi con Ferrara che dal corner di Bottalico non riesce ad incornare in rete. Si torna in campo e dopo sessanta secondi l’Afragolese si trova in vantaggio. Punizione di Aracri con Pozzer che clamorosamente si fa sfuggire il pallone dalle mani, l’accorrente Murolo stampa in rete per l’incredibile rimonta. Tutto da rifare per un Matera che al 6’ risponde con un gran bel diagonale di Ferrara: palla di pochissimo alta sopra la traversa. Biancoazzurri che ci riprovano poco dopo su punizione. Al 13’ è Bottalico che calcia di un niente a lato di Provitolo.

Al terzo tentativo, però, i biancoazzurri trovano il pareggio. Al 17’ ottimo pallone per Cum che apre il piattone e beffa l’estremo difensore rossoblu per il meritato pareggio. Adesso, entrambe provano a vincerla. L’Afragolese ci prova con Aracri su punizione: Pozzer si riscatta e dice di no. Il Matera, la chance ce l’ha al 37’ con Donida che da corner di Bottalico incorna di pochissimo alto. Nel recupero, il Matera si trova anche in superiorità numerica: l’Afragolese perde Lippo per doppio giallo. Però, è troppo tardi: è due a due in quel di Barra.

  

IL TABELLINO

Afragolese-Matera 2-2

Reti: al 9’pt Russo (M), al 34’pt Longo (A), al 1’st Murolo (A), al 17’st Cum (M).

Afragolese (4-3-3): Provitolo, Percuoco, Murolo (dal 23’st Forte), Picascia, Cordato, Volpicelli (dal 38’pt Da Dalt e dal 27’st Sowe), Mancino (dal 25’st Lippo), Esposito, Caso Naturale, Longo, Aracri. A disposizione: Mazzone, Rendina, Di Leo, Manco, Langone. Allenatore: Agovino.

Matera (3-5-2): Pozzer, Montanino, Vicente, Donida, Cum, Russo, Bottalico, Manu (dal 24’st Sellitti), Iaccarino, Piccioni, Ferrara (dal 20’st Orefice). A disposizione: Demalija, De Vivo, Zielski, Hysaj, Gjuci, Di Stefano, Donose. Allenatore: Stifani (squalificato Ciullo).

Arbitro: Gallorini di Arezzo.

Assistenti: Celestino di Reggio Calabria e Piccolo di Vibo Valentia.

Note: Giornata soleggiata su Barra. Terreno di gioco in sintetico. Espulsi: al 48’st Lippo dell’Afragolese per doppia ammonizione. Ammoniti: Picascia, Caso Naturale, Esposito, Forte e Lippo dell’Afragolese e Montanino e Donida nel Matera. Recupero: 3’pt e 4’st. Spettatori: partita a porte chiuse.