Fc Matera - Dall'infermeria al mercato: per Finamore nuove frecce per "trasformare" la squadra. La situazione

Scritto da Roberto Chito  | 
La squadra biancoazzurra, FOTO: SANDRO VEGLIA

A ranghi completi, probabilmente sarà tutto un altro Matera. Questa è la speranza del popolo biancoazzurro e soprattutto del tecnico Finamore che in vista del match contro il Gladiator potrebbe recuperare altre pedine, ma sicuramente ad ottobre, quando il Matera tornerà in campo, la squadra sarà a ranghi completi. Di necessità virtù si è dovuto fare in queste prime settimane. Però, a breve, sia dal mercato che dall’infermeria arriveranno ottime notizie per il tecnico Finamore.

Alcune, sono arrivate già nel match contro il Nardò. Infatti, il centrocampista Vicente ha giocato i primi minuti e l’attaccante Ferrara è ritornato in campo. Ovviamente, bisogna centellinare il loro minutaggio per evitare ulteriori problemi. E proprio per questo, Orefice è andato in tribuna. Meglio non rischiarlo. Magari, contro il Gladiator sarà a disposizione e potrà giocare i primi minuti. L’attesa, adesso, è tutta sui tempi di recuperi di Gerardi e Briglia che mancano all’appello. Il resto, in queste ore lo farà il mercato. Si aspetta l’ufficialità del jolly offensivo Francesco Russo, insieme all’arrivo dell’attaccante Piccioni. Due frecce sicuramente importanti, che unite alle altre a disposizione permettono al tecnico Finamore di avere sempre più scelta.

Un’altra notizia la si attende per quanto riguarda gli under. Infatti, si aspetta l’ok del tesseramento dell’esterno di centrocampo Alex Donose, classe 2004, che andrà a rinfoltire le corsie esterne. Non resta che aspettare i recuperi e i nuovi arrivi per poter vedere all’opera il “nuovo Matera”, considerati anche i quindici giorni di stop forzato per la visita di Papa Francesco nella Città dei Sassi che permetteranno al tecnico Finamore di lavorare con il gruppo al completo.