Olimpia Matera - Ripescaggio, la strada è davvero in salita. Sassone ha pronto un Piano B per ripartire?

Scritto da Roberto Chito  | 
La maglia dell'Olimpia Matera, FOTO: ROBERTO LINZALONE-OLIMPIAMATERA.IT

Un ripescaggio difficile. La graduatoria stilata dalla Lnp lascia pochissime speranze all’Olimpia Matera di essere ripescata in Serie B, dopo la richiesta presentata ieri pomeriggio di esserci come squadra riserva. Al momento, infatti, i posti per poter completare gli organici sono solamente due.

In pole, secondo i ben informati ci sono Cecina e Montegranaro. In più, la società del presidente Rocco Sassone è ultima nelle graduatorie di ripescaggio. I lucani, infatti, hanno davanti ben sette società. Ipotesi davvero difficile di ripartire dalla Serie B. Ovviamente, si resta in attesa delle decisioni ufficiali che dovrebbero arrivare nel fine settimana. Poi, il 29 luglio ci sarà il consiglio federale che ratificherà il tutto. Però, vedere ai nastri di partenza anche l’Olimpia Matera sembra essere ipotesi assai remota.

Da capire, adesso se c’è il cosiddetto Piano B. In caso di mancato ripescaggio, i biancoazzurri ripartiranno dalla Serie C Gold? Su questo è bene che il presidente Rocco Sassone faccia chiarezza, e soprattutto provi a ricomporre la frattura che si è creata con il mondo della tifoseria biancoazzurro che non ha accettato il ritiro dal campionato della passata stagione.

Una ferita che difficilmente potrà rimarginarsi. Ora, però, è arrivato il momento di pensare al futuro. Con il ripescaggio in Serie B davvero difficile, quale sarà il futuro dell’Olimpia Matera nella prossima stagione? Una domanda alla quale solo la società biancoazzurra potrà dare una riposta. Si spera il più presto possibile.