L'esultanza dei biancoazzurri, FOTO: CMBFUTSALTEAM.IT-SAVINO
Primo Piano

Cmb Matera - Altro traguardo raggiunto: è play off dopo il pari con Avellino. La cronaca

Roberto Chito Roberto Chito
02.04.2021 22:49

Prima le final-eight di Coppa Italia, poi i play off scudetto. In una settimana, il Cmb Matera scrive un’altra pagina di storia. La squadra di Lorenzo Nitti, grazie al 2-2 di questa sera contro la Sandro Abate Avellino approda alla post-season conquistando il punto che le mancava per la matematica. Il tutto dopo una partita incredibile ed un secondo tempo pirotecnico che vede Santos e Cesaroni rispondere alle reti di Kakà e Dalcin. Un punto prezioso per i ragazzi di Nitti che stanno un altro obiettivo davvero incredibile alla seconda stagione in massima serie.

Primo tempo ricco di emozioni. Parte bene il Cmb Matera che si fa vedere subito con Weber che impegna al meglio il proprio collega Perez. Avellino che risponde con Jonas e Kakà: entrambe le conclusioni a lato. L’occasionissima, però, è poco dopo per i biancoazzurri. Giocata di Neto che scappa via e prova il bolide da fuori: Perez devia, palla sulla traversa e Pulvirenti che viene chiuso nel momento decisivo. A spaventare gli irpini ci prova poco dopo anche Well: palla di pochissimo a lato. Avellino che non tarda a rispondere. Prima con Ercolessi che serve Dalcin che semina panico nella difesa materana e ci prova: palla di pochissimo a lato. Poi, con un grandissimo tiro di Crema che da fuori chiama Weber al miracolo. Il portiere materano toglie la sfera dall’incrocio dei pali. Risponde poco dopo Neto che da fuori area prova a piazzare un bel diagonale: miracolo di Perez che si rifugia in corner. Ancor più clamorosa l’occasione successiva per i biancoazzurri. Bel corner, palla che filtra la difesa irpina con Santos che tutto solo con Perez battuto non riesce a deviarla in rete.

Buon momento del Cmb Matera che poco dopo ha un’altra gran bella chance. Cesaroni ci prova da fuori: devia Perez, poi è Well a provare il tap-in: palla di pochissimo fuori ma probabilmente sul pivot brasiliano c’è una spinta che i due arbitri non ravvisano. Avellino che si fa vedere con Fantecele che recupera palla su Neto, scarica su Dalcin che si vede murare la conclusione da Weber. Ultimo sussulto del primo tempo per i biancoazzurri. Strano rimpallo Neto-Fantecele, traiettoria che favorisce Ramon che prova un pallonetto: di pochissimo a lato. Ripresa che vede partire meglio l’Avellino. Subito una grande occasione per gli irpini. Il tutto nasce da un errore del Cmb Matera su proprio corner a favore. Fantecele riparte e fa tutto da solo, aggira Weber in uscita ma a salvare i biancoazzurri ci pensa Well che chiude in corner in maniera decisiva. Al 3:40 l’episodio che potrebbe cambiare il match. L’arbitro ravvisa un fallo di mano di Isi in area: ammonisce il difensore materano e assegna il rigore per l’Avellino.

Dal dischetto, Kakà fredda Weber e porta i suoi in vantaggio. Biancoazzurri che non si fanno intimorire e ci provano subito con una gran bella botta di Neto: no di Perez con il piede. Ancor più importante il pallone che il centrale brasiliano mette sui piedi di Bizjak che in piena area trova il controllo ma viene chiuso in maniera decisiva da Perez. È ancora Neto che dagli sviluppi di un corner ci prova al volo: palla che termina di un nulla a lato. Il pareggio, però, arriva. Al 16:40 grazie ad una bellissima giocata partita da Weber e registrata da Neto, è Santos che riesce ad infilare in rete Perez. Gioia dell’1-1 che dura davvero pochissimi minuti. Infatti, l’Avellino riesce a sorprendere i biancoazzurri e a riportarsi avanti. Crema serve Dalcin che da fuori scarica in rete una conclusione violenta: Weber tocca ma nulla può. Nitti si gioca, così la carta del portiere di movimento. Tocca a Cesaroni prendere il posto di Weber.

E la rete arriva. Proprio grazie al capitano. Proprio all’ultimo minuto. Altro bello spunto con il numero 19 che trova un bellissimo tiro a giro e beffa Perez per il 2-2. Le emozioni, però, non finiscono qui. Il Cmb Matera pensa a prendersi il punto più che provare a vincerla. E nel finale rischia di compromettere tutto. Incredibile indecisione difensiva che favorisce Ercolessi che decide di graziare i biancoazzurri mandando a lato. È l’ultimo brivido. Il pareggio manda il Cmb Matera direttamente ai play off. Contro il Lido di Ostia si giocherà per migliorare la posizione. Prima, però, le final eight di Coppa Italia a Rimini. Perché i biancoazzurri sono in corsa per tutti gli obiettivi.

     

IL TABELLINO

CMB MATERA-SANDRO ABATE AVELLINO 2-2

RETI: al 3:40 st Kakà (SA) su rigore, al 16:40 st Santos (CM), al 18:20 st Dalcin (SA), al 19:00 st Cesaroni (CM).

CMB MATERA: Weber, Neto, Well, Santos, Cesaroni, Strippoli, Nucera, Isi, Pulvirenti, Perrucci, Ramon, Arvonio, Bizjak, Romagnoli. Allenatore: Nitti.

SANDRO ABATE AVELLINO: Perez, Crema, Bagatini, Jonas, Kakà, Rizzo, Ercolessi, Silano, Zeloni, Lombardi, De Luca, Fantecele, Iandolo, Dalcin. Allenatore: Batista.

ARBITRI: Petrillo di Catanzaro e Cannistrà di Catanzaro.

CRONOMETRISTA: De Candia di Molfetta.

AMMONITI: Ramon, Pulvirenti, Isi, Bizjak e Neto per il Cmb Matera e Bagatini e Kakà per la Sandro Abate Avellino.

Grumentum - Ufficiale: un esterno offensivo approda all'Agropoli. E' già il terzo finora
Bernalda Futsal - Napoli inarrestabile: è la ventesima vittoria. Rossoblu ko a Cercola. La cronaca
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate