Cmb Matera - Persa partita e settimo posto: ad Ostia è un pomeriggio nero. La cronaca

Scritto da Roberto Chito  | 
Una fase del match, FOTO: DIVISIONECALCIOA5.IT-LIBRALATO

Ne rivincita, ne settimo posto. Il Cmb Matera toppa l’obiettivo di un miglior piazzamento play off. Ad Ostia passa il Lido con un netto 7-3 in una partita senza storia, decisa già nel primo tempo. I ragazzi di Nitti pagano un approccio molle e troppi errori, che nel momento cruciale del match sono davvero pesati. Ovviamente, c’erano assenze importanti, ma non può essere un alibi. Il ko di questo pomeriggio, costringe i biancoazzurri a chiudere all’ottavo posto il proprio campionato.

Primo tempo che vede il Lido di Ostia partire subito forte. È Motta che colpisce a freddo i biancoazzurri, beffando Weber. La reazione dei materani manca e la squadra di Angelini colpisce ancora: è ancora Motta che lascia partire un ottimo pallone che si stampa sotto la traversa. Partita che sembra mettersi male ma qualche secondo dopo i biancoazzurri trovano la reazione. Botta di Neto da fuori: Di Ponto devia in corner. Dalla conclusione, pasticcio del portiere lidense con la complicità di Poletto che lo beffa. Il 2-1 sembra far nascere un’altra partita, è solo un’illusione. Perché nonostante il Cmb Matera sfiori il pari con Bizjak è il Lido di Ostia a colpire ancora. Prima con un bellissimo pallonetto di Cutrupi che beffa Weber in uscita. Poi con Gedson che elude il portiere biancoazzurro e lo beffa: 4-1 e partita in discesa? No, perché il Cmb Matera trova un’altra reazione. Cesaroni avanza e serve Santos che dimezza lo svantaggio. La squadra di Nitti vuole andare sul meno uno e insiste. Bizjak ci prova dalla distanza: Di Ponto devia in rimessa. Dalla battuta, poi, è Neto che trova un siluro: ancora una volta, il portiere lidense compie il miracolo.

È solo uno squillo, perché il Lido di Ostia nel finale si fa davvero pericoloso con Motta e due volte con Poletto. Poi, colpisce. Questa volta con un’ingenuità di Ramon che regala palla a Poletto, il numero 89 ringrazia e beffa Weber per il pokerissimo. E non è finita qui. Perché i lidensi trovano anche il 6-2. Weber vuole trasformarsi nel quinto uomo ma commette un gravissimo errore che permette ad Esposito di trovare l’allungo decisivo. Il portiere brasiliano, però, si riscatta pochi secondi dopo deviando una grandissima conclusione di Esposito che si sarebbe insaccata in rete. Nel finale, arriva lo scatto d’orgoglio del Cmb Matera: punizione di Neto, palla per Ramon che serve nuovamente il centrale che ci prova: ottima deviazione di Di Ponto in corner. Secondo tempo che per i biancoazzurri parte malissimo. Passano 19 secondi e il Cmb Matera fa harakiri, compromettendo definitivamente le già pochissime chance di ripartire la partita.

Dopo 19 secondi, anche quelle speranze naufragano. Erroraccio di Weber che avanza ma serve Esposito che intercetta e stampa in rete. Per il Cmb Matera, arriva l’episodio giusto. Fallo di mano in area di Esposito su tiro di Ramon: rigore ed espulsione per il numero 3 lidense. Dal dischetto, Cesaroni beffa Cerulli per il 7-3 che sarà quello definitivo. Sì, perché i biancoazzurri non riescono a creare subito occasioni che possano dare speranze di rimonta. Il Lido di Ostia, invece, è sempre una minaccia per Weber. La squadra di Angelini non si accontenta e vuole aumentare il passivo. L’estremo difensore biancoazzurro contiene i danni nel pomeriggio nero del Cmb Matera che aveva bisogno di un punto per tenersi il settimo posto, ma che conclude la propria stagione ottavo.

    

IL TABELLINO

LIDO DI OSTIA-CMB MATERA 7-3

RETI: al 3:17 pt Motta (L), al 7:29 pt Motta (L), al 7:55 pt autorete di Poletto (C), al 11:04 pt Cutrupi (L), al 11:53 pt Gedson (L), al 12:30 pt Santos (C), al 16:00 pt Poletto (L), al 16:40 pt Esposito (L), al 00:19 st Esposito (L), al 1:55 st Cesaroni (C).

LIDO DI OSTIA: Di Ponto, Gattarelli, Pazetti, Motta, Rocha, Cerulli, Colasanti, Esposito, Fr. Barra, Gedson, Cutrupi, Fe. Barra, Di Franco, Poletto. Allenatore: Angelini.

CMB MATERA: Weber, Neto, Santos, Cesaroni, Bizjak, Strippoli, Nucera, Galliani, Pulvirenti, Perrucci, Ramon, Arvonio, Morando, Romagnoli. Allenatore: Nitti.

ARBITRI: Ferraioli di Castellammare di Stabia e Minichini di Ercolano.

CRONOMETRISTA: Pisani di Aprilia.

AMMONITI: Esposito per il Lido di Ostia e Santos, Bizjak e Weber per il Cmb Matera.

ESPULSO: al 1:54 st Esposito del Lido di Ostia per somma di ammonizioni.