La maglia dei biancoazzurri, FOTO: FEDERICO LONGO
In Primo Piano

MateraGrumentum - Petraglia fa il primo appello alla Città dei Sassi: cosa bolle davvero in pentola per il futuro?

Primi segnali verso il futuro. Arrivano dalle parole del presidente Antonio Petraglia che dopo la partita contro la Vultur ha fatto il punto della situazione sul futuro del club biancoazzurro per quelle che saranno le ambizioni della prossima stagione. Petraglia, come al solito ha parlato in maniera semplice e chiara dando alla città il primo segnale: serve che ognuno faccia la propria parte. Appello lanciato ad imprenditori e tifosi che ognuno nella propria maniera devono assolutamente contribuire ad un progetto lungimirante.

Petraglia, nello specifico ha parlato di voler mettere in piedi una piattaforma finanziaria adeguata al blasone del club biancoazzurro. Cos’ha voluto dire? Ovviamente si tratta del budget da poter mettere a bilancio per quella che sarà la stagione 2022-23, quella del ritorno di Matera nel calcio nazionale dopo le vicissitudini dell’inverno 2019. Il budget si crea attraverso le forze in campo. Petraglia non ha mai chiesto aiuti economici o altro, perché il budget che l’attuale MateraGrumentum ha messo in piedi in questa stagione fa davvero invidia a società di Serie D. Dunque, la copertura economico-finanziaria è assicurata. Ovviamente, la Città di Matera chiede un campionato di media-prima fascia. E su questo, anche Petraglia ha rassicurato la città: non sarà una Serie D per raggiungere la salvezza ma un campionato importante che non significa lottare per la Serie C.

Questo passo ulteriore deve essere fatto solamente quando l’appello del presidente biancoazzurro sarà accolto. Perché gli imprenditori materani sono chiamati a fare la propria parte, lasciando da parte scusanti che hanno utilizzato sempre in questi anni. In corso ci sono dei contatti ed è giusto che avvengano in maniera segreta e personale. La speranza è che il cosiddetto bandolo della matassa venga sbrogliato in fretta. Petraglia, inoltre, ha affermato di voler parlare chiaramente alla città su quello che sarà il futuro.

Un domani sicuramente diverso rispetto al passato dove la città dei Sassi ha vissuto di inferno e paradiso nel giro di pochi anni. Stabilità deve essere la parola giusta per il nuovo corso. La curiosità è soprattutto su quelle che saranno le mosse future da quando questo campionato sarà terminato. La speranza è che nel più breve tempo possibile si possano avere maggiori certezze su quello che sarà il domani biancoazzurro.

Psa Matera - Domani sfida alla corazzata Modugno. Giura Longo: "Ce la giocheremo ma non abbiamo particolari ansie"
MateraGrumentum - Il primo passo sarà il cambio del nome: ecco la prima idea per il Matera del futuro
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate