Cmb Matera - Nitti a MS24.it: "Ko che ci insegna tanto, torniamo con i piedi per terra. Partita? Un rimpianto"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il tecnico Lorenzo Nitti, FOTO: PAOLA LIBRALATO-DIVISIONECALCIOA5.IT

"È una sconfitta importante. Perché ci riporta con i piedi per terra e ci dice che siamo una squadra ancora in costruzione che ha bisogno di tanto lavoro per competere a determinati livelli. Ora serve massima umiltà per andare avanti. Questa sconfitta ci servirà da traino per il match contro la Came Dosson, dove puntiamo a tornare sulla strada dei tre punti". Sono le parole di Lorenzo Nitti, tecnico dei biancoazzurri che a MateraSport24.it analizza la sconfitta subita dai suoi ragazzi ieri sera.

SULLA SCONFITTA: "Credo che la partita si sia messa dalla parte del Pescara che è stato molto bravo a chiudere il primo tempo in vantaggio, nonostante un’ottima partenza da parte nostra. I nostri avversari poi, sono stati davvero abili a portare la partita nel giro di pochissimi secondi sul 3-0. Al momento, non siamo nelle condizioni di fare il tipo di partita che si fa quando sei sotto. Ci mancano alcuni giocatori per farlo. A questo, ci aggiungo anche tanto lavoro. Merito al Pescara che ha davvero preparato molto bene la partita. Sono stati più compatti, più ordinati, hanno giocato meglio. Noi, purtroppo, non abbiamo fatto la nostra solita partita. Soprattutto nel secondo tempo, dove l’approccio non è stato quello corretto. Purtroppo non siamo riusciti a riprenderla".

SUGLI ASPETTI: "Sicuramente le tante occasioni del primo tempo che non abbiamo concretizzato hanno influito tanto. Purtroppo, non sempre si riesce a concretizzare ciò che si crea. Nelle precedenti partite eravamo stati molto bravi in questo. Ieri non ci siamo riusciti. Può succedere. Cosa non deve capire è il fatto di uscire dalla partita, cosa che abbiamo fatto dopo la rete del 3-0. Un gol, che una squadra come la nostra, non deve prendere. Può capire di andare in svantaggio, ma bisogna essere bravi a restare sempre in partita".

SULLE ASSENZE: "Aspettiamo l’arrivo di Basile. Un giocatore fondamentale per noi, sappiamo tutti cosa è in grado di fare. Un’assenza che ci sta mancando molto. Dobbiamo stringere i denti ancora per qualche partita sotto questo punto di vista".