L'esultanza dei biancoazzurri, FOTO: SANDRO VEGLIA
In Primo Piano

MateraGrumentum - Altra prova d'applausi: i biancoazzurri con un'altra goleada allungano ancora

Un’altra goleada. Un’altra vittoria d’applausi. Ancora una volta è sembrato tutto facile, quasi scontato. Ed invece, non lo è. Perché vincere non è mai semplice. E in casa biancoazzurra ancor di più. Soprattutto quando ti trovi avversari determinati che vengono in casa tua per metterti i bastoni tra le ruote e cercare di portare a casa un punticino di gloria. Ci aveva provato anche l’Elettra Marconia, come capitato all’andata. Solo che domenica, le cose sono andate in maniera diversa.

L’undici di D’Onofrio ha spaventato i biancoazzurri che non si sono lasciati intimorire. Si sono rimessi in partite e alla fine hanno dominato, mettendo a segno un’altra goleada, l’ennesima di questa stagione. Altri tre punti in saccoccia e nuovo allungo sul secondo posto. Oggi, si tratta di un più tredici. Però Melfi e Vultur hanno ancora una partita da recuperare e a breve si affronteranno con il pareggio che sarebbe il risultato più importante e gradito ai biancoazzurri. MateraGrumentum che sta facendo il vuoto tra sé e gli avversari. Una superiorità che viene dimostrata in campo, attraverso i risultati. Perché questi numeri non possono essere sempre messi in secondo piano con la scusante che avere una squadra di categoria superiore porta a questo.

Perché il concetto non è così automatico come si pensa. Vincere non è mai scontato, soprattutto quando la pressione è tutta dalla tua parte. Bisogna dare meriti ad una squadra che ha saputo trovare il momento giusto per allungare, dando una spallata alle avversarie. Contro l’Elettra Marconia è stata la partita emblema della stagione dei biancoazzurri. Anche se si accusa il colpo, questo non lo si subisce minimamente. La squadra si rimette in campo e prima o poi, con la grande qualità che c’è là davanti riesce a mettere le cose a posto. E quando rimette in piedi le partite, poi sono dolori per gli avversari.

Perché i ragazzi di Finamore possono essere anche quel rullo compressore capace di mettere a segno diverse goleade. Poi, sanno anche quando è possibile accelerare o cercare di non correre rischi. A Castelluccio Inferiore, nel secondo tempo hanno soprattutto badato al sodo, cercando di non correre rischi. Domenica, contro l’Elettra Marconia dopo averla rimessa sui binari giusti nel primo tempo, si sono mostrati rullo compressore. Maturità che sta facendo la differenza in questo momento decisivo della stagione.

CdS Matera - L'Oppido è dietro le spalle: comincia la fase decisiva per gli obiettivi biancoazzurri
MateraGrumentum - Pellegrini a MS24.it: "Per la Serie D è la strada giusta. Il gol? Ecco com'è nato"
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate