MateraGrumentum - Una domenica perfetta: pokerissimo al VeLa e primato conquistato. La cronaca

Scritto da Roberto Chito  | 
L'esultanza dei biancoazzurri, FOTO: SANDRO VEGLIA

Nel segno del cinque. Sono le vittorie consecutive che i biancoazzurri hanno inanellato e i gol che hanno rifilato al VeLa. E soprattutto, l’aspetto più importante: il MateraGrumentum, da questa sera è primo in classifica. Domenica perfetta al XXI Settembre-Franco Salerno. I biancoazzurri dominano contro i gialloverdi e portano a casa tre punti fondamentali per il prosieguo del campionato. Partita mai stata in discussione con i ragazzi di Finamore che sono stati cinici e spietati per tutta la partita. E da questa sera, i biancoazzurri guardano tutti dall’alto.

Biancoazzurri che partono davvero molto bene. Dopo la conclusione ribattuta di Dimatera, arriva il vantaggio. Al 13’ è proprio il numero 86 dei biancoazzurri che approfitta di una palla spazzata e la piazza all’angolino. MateraGrumentum che sfiora anche il raddoppio poco dopo. Discesa di Falco che si accentra e scarica un bellissimo tiro: miracolo di Sanza che devia. Al 17’ arriva il raddoppio. Bellissima apertura di Lacarra per Dimatera che pennella un perfetto assist per Mastroberti che con il piattone stampa in rete. Doppio vantaggio che mette il match sui binari giusti. Finamore, al 26’ è chiamato già al primo cambio. Salerno si fa male e il tecnico materano è chiamato a chiamare Pagratis. A fare la partita, però, sono i biancoazzurri. Al 31’ ci prova Falco con una bellissima folata offensiva: ancora una volta Sanza si supera.

Al 42’ ci prova anche Lacarra: palla in corner. Due minuti dopo, arriva il meritato tris. Ci pensa Lobosco con un bellissimo tiro al volo a stampare in rete. E nel lunghissimo recupero, i biancoazzurri vanno vicini anche alla quarta rete. Dai trenta metri è Lacarra a provare il gol della domenica: e per poco non ci riesce, ma Sanza riesce a deviare in corner. Nemmeno nella ripresa cambia il canovaccio. Al 4’ è Marotta che dagli sviluppi di un corner cerca la gloria: palla alta. Al 7’ arriva il meritato poker. Bellissima discesa di Mastroberti che fa tutto da solo e dall’out mette palla al centro: Toglia anticipa il suo portiere e lo beffa. Qualche minuto dopo, la partita può prendere anche le sembianze di una goleada.

Perché all’11’ Falco viene atterrato in area e l’arbitro assegna il rigore. Dal dischetto, però, Lacarra calcia troppo alto. Ma il 9 biancoazzurro cerca l’immediato riscatto. Al 20’ approfitta di un assist di Mastroberti e ci prova: palla alta. Tre minuti dopo, va a segno. Altra sortita offensiva dei giocatori di Finamore con Lacarra che incorna in rete. Il 9 biancoazzurro, però, al 40’ lascia i suoi in dieci. Subisce fallo a metà campo, dice qualcosa di troppo all’arbitro e si prende due gialli in pochissimi secondi. Episodio che non cambia una partita già abbondantemente chiusa: MateraGrumentum che fa scorrere il tempo e si porta a casa i tre punti.

    

IL TABELLINO

MATERAGRUMENTUM-VELA 5-0

RETI: al 13’pt Dimatera (MG), al 17’pt Mastroberti (MG), al 44’pt Lobosco (MG), al 7’st autorete Foglia (MG), al 23’st Lacarra (MG).

MATERAGRUMENTUM (4-2-3-1): Salerno (dal 26’pt Pagratis), D’Italia, Marotta (dal 26’st Storsillo), Pellegrini, Lobosco, Cordisco (dal 2’st Hysaj), Latorre, Mastroberti, Dimatera (dal 2’st Ferreira), Falco (dal 18’st Gerardi), Lacarra. A disposizione: Angelastri, Fiore, Martinez, Tisti. Allenatore: Finamore.

VELA: Sanza, Guerrieri, Curci, Onorati, Toglia, Cantone, S. Minutiello, Di Francesco, Marino, Luciano, Serra. A disposizione: Caroselli, Lorusso, A. Minutiello, Inglese, Di Lucchio, Rella, Mentino, Deoregi. Allenatore: Alberti.

ARBITRO: Cannito di Matera.

ASSISTENTI: Viola di Policoro e Macchia di Moliterno.