Matera Grumentum - C'è un gap da colmare con le concorrenti: sarà finalmente la settimana della partenza?

Scritto da Roberto Chito  | 
Immagine d'archivio, FOTO: FONTE WEB

Il tempo comincia ad essere sempre meno. Anche perché, gran parte delle squadre di Eccellenza hanno già cominciato la preparazione in vista del nuovo campionato. In casa Matera Grumentum, invece, si continua a lavorare a fari spenti. Il motivo è sicuramente semplice: se non c’è l’ok da parte della Figc alla fusione, non si può ancora ufficializzare nulla. Il club capeggiato da Antonio Petraglia, però, sta lavorando.

Il mercato, grazie alla coppia Pace-Mastroberti viene sempre monitorato giorno dopo giorno, lavorando alla squadra che dovrà cercare di riportare la Serie D nella Città dei Sassi attraverso un campionato non semplice. Annunci che passano, però, dall’ok che si aspetta da parte della Figc. Il primo semaforo verde è già arrivato da parte del Comitato Regionale, con il presidente Rinaldi che ha subito accettato il matrimonio. Diverso, invece, il passaggio che viene fatto in Via Allegri a Roma. Una fusione arrivata con una proroga, dopo che il Grumentum aveva cambiato la sede legale per poter giocare a Matera, soprattutto in vista della prossima stagione quando avverrà il passaggio completo.

Senza il semaforo verde della Capitale, è davvero difficile poter partire. Il tempo, in questi casi, non è così tanto. Ovviamente non si sa quando comincerà in via ufficiale la nuova stagione. Secondo nostre indiscrezioni, l’idea del Comitato Regionale è quello di far partire i campionati il 12 settembre, con la Coppa due settimane prima. Dunque, il primo appuntamento ufficiale sarebbe per fine agosto, esattamente fra due settimane. La speranza è che da Roma possano presto arrivare notizie in modo da far partire il prima possibile il nuovo progetto.

Per questo, la settimana che è appena cominciata sarà quella decisiva per capire quelli che saranno gli scenari. Dopo l’ok alla fusione, il Matera Grumentum potrà finalmente partire. Di lì si potranno definire le cariche societarie, oltre all’annuncio di allenatore, e soprattutto giocatori. Perché la nuova stagione è ormai alle porte e i biancoazzurri hanno sicuramente un po’ di ritardo sulle concorrenti sulla propria tabella di marcia.