Grumentum - Ripartire vale doppio: c'è il "progetto-Matera" nella testa di Petraglia

Scritto da Roberto Chito  | 
Il logo del Grumentum, FOTO: MATERASPORT24.IT

In palio c'è di più che riprendere un semplice campionato. La volontà di tornare in campo da parte del Grumentum ha diverse sfaccettature. Proprio ora che il presidente Antonio Petraglia si è guadagnato le prime simpatie da parte del pubblico materano era importante ripartire con l'attività. Infatti, il club nato in Val d'Agri nel prossimo futuro diventerà Matera, missione non riuscita in estate per via di problemi burocratici che non hanno permesso il passaggio di denominazione.

Ovviamente, questi sono discorsi tecnici che si dovranno sposare anche con quelle che sono le possibili partecipazioni di club come Città dei Sassi Matera e Usd Matera con le quali si immagina un progetto unitario. Il tutto, però, passa dal presente. Il Grumentum ha voglia di ritornare in Serie D per poter regalare alla Città dei Sassi un campionato decisamente migliore rispetto a quello lucano. E proprio per questo, il presidente Petraglia sta combattendo in queste ore. In palio, infatti, c'è davvero molto. A prescindere da come andrà al termine del torneo, c'è la possibilità di poter ambire al ripescaggio. Chance che soprattutto quest'anno potrebbe essere data a più società.

Poi, la beffa della passata stagione, Petraglia se l'è legata al dito. Perchè sospendere un campionato determinando retrocessioni senza problemi, va bene. Invece, quest'anno mettere paletti che sono cambiati dalla sera alla mattina e non permettere alle cinque società lucane di ricominciare a giocarsi la promozione in Serie D, no. Coerenza zero con dinamiche che potrebbero portare alla riduzione delle retrocessioni in quarta serie. Al di là di questo, il progetto di Petraglia, fra le mille difficoltà difficilmente si arenerà.

Perchè da una parte c'è Matera che ha davvero tantissima fame di calcio, di ritornare a vedere i colori biancoazzurri risplendere dopo aver visto i bassifondi del calcio regionale in queste ultime annate, in cui ci si è messo di mezzo anche il Covid. E così, dopo la querelle del “teatrino” dell'estate 2019 in cui Matera non ripartì dalla Serie D, ecco che alcuni mesi fa ci ha pensato Petraglia a ridare nuova verve ai tifosi materani con un progetto per rilanciare il biancoazzurro.