I tifosi biancoazzurri in Gradinata, FOTO: SANDRO VEGLIA
Il Tema

MateraGrumentum - La cartolina arriva dal pubblico: entusiasmo ritrovato che deve diventare una simbiosi in vista del futuro

Bisogna ripartire dalla giornata di ieri. In tutti i sensi. Una giornata nella quale c’è stato il matrimonio ufficiale fra il popolo materano e il nuovo corso societario che da questa estate ha lavorato per riportare Matera in una categoria che più le si addice, rispetto ai campionati regionali. Certo, questa città meriterebbe anche più della Serie D ma bisogna guardare in faccia la realtà e capire che i tempi che corrono sono questi. Ciò che accadrà in futuro non lo sappiamo. Anzi, è ancora prematuro parlarne perché una cavalcata così va goduta per qualche giorno.

E la giornata di ieri è una cartolina magica che deve servire per il futuro. Perché il nuovo Matera ha bisogno del proprio popolo alle spalle per affrontare un campionato difficile ed insidioso come quello della Serie D. E questa società, ha bisogno di sentire il calore di una città che finalmente ha ritrovato una categoria nazionale. Meglio di così, il corso dell’avvocato Petraglia nella città dei Sassi non poteva cominciare. Adesso, serve trovare la giusta simbiosi con un pubblico che comunque c’è stato, anche se il maggior scetticismo era legato al nome. Nella giornata di ieri, e dopo anni difficili, nessuno si è ricordato di questo dettaglio ed è stato gremito il XXI Settembre-Franco Salerno. I duemila spettatori presenti contro il Paternicum devono essere lo zoccolo duro per la prossima stagione. È importante dare risposte attraverso abbonamenti e presenze allo stadio.

Serve la giusta cornice per poter supportare una società che ha garantito dal primo momento che non sarà venduto fumo ma serietà. Dunque, nessun volo pindarico nessun passo più lungo della gamba. A costruire ci vuole tanto, a distruggere basta poco. Questo entusiasmo deve essere coltivato e alimentato nel corso di questi mesi. perché tifo, società e squadra devono essere una cosa nuova. Matera ritorna nel calcio nazionale e adesso se lo deve tenere stretto. Perché questa è la ri-conquista di una città intera che per troppi anni è rimasta nell’anonimato. Adesso testo in alto e pronti per un futuro duraturo con una simbiosi perfetta.

MateraGrumentum - Lobosco a MS24.it: "Sapevamo di farcela, ma in questo modo è stato fantastico. Un onore vincere qui"
MateraGrumentum - Una nuova alba per il calcio materano. Dalla società alla squadra: ecco i primi passi da fare per la Serie D
Roberto Chito
Giornalista pubblicista dal 2016. Direttore responsabile di MateraSport24.it, sito d'informazione sullo sport materano con notizie in tempo reale e sempre aggiornate