Fc Matera - Dopo il ds, adesso avanti tutta sul mercato: che stagione dobbiamo aspettarci? Le prime idee

Scritto da Roberto Chito  | 
I tifosi biancoazzurri, FOTO: MATERASPORT24.IT

Con l’arrivo di Riccardo Bolzan in qualità di direttore sportivo possiamo considerare ufficialmente partita la stagione 2022-23 del Matera. In verità, la nuova annata era già partita con il lavoro sottotraccia che il presidente Petraglia e il tecnico Finamore hanno fatto nelle scorse settimane. Adesso, però, con l’arrivo di Bolzan può partire definitivamente il nuovo corso biancoazzurro.

Che stagione dobbiamo aspettarci al nuovo Matera? Si parte come neo-promossa e bisogna considerare che non sarà facile in un campionato totalmente nuovo e soprattutto competitivo come il Girone H di Serie D. Petraglia, ha sempre parlato di una squadra non da ultimi posti, in grado di potersele giocare per la zona media. Tradotto in poche parole, l’obiettivo minimo sarà sicuramente la salvezza, primo passo da compiere in vista del futuro. Da lì, si potrà finalmente cominciare ad alzare la famosa asticella. Sicuramente, a questo Matera giova il fatto di non avere nessuna pressione, perché le squadre che devono vincere il campionato sono altre, e soprattutto tante. Dunque, sarà importante ritagliarsi il proprio spazio partendo da matricola.

Servirà la giusta umiltà per poter approcciare al meglio questo nuovo campionato. Ora, però, bisogna costruire la squadra che dovrà difendere i colori del Matera fra Basilicata, Puglia e Campania. Compito che spetta al neo-direttore sportivo Riccardo Bolzan che domenica è stato una giornata intera in compagnia del tecnico Finamore. Sicuramente, da lì avranno cominciato a mettere giù le prime idee di quello che sarà il Matera targato 2022-23. Il primo passo, ovviamente saranno le riconferme. Con gli under, e qualche giocatore di categorie, non potranno essere in molti a continuare con il Bue anche in questa stagione.

Finamore, però, da questo punto di vista ha le idee chiare e chiaramente dovrà confrontarsi anche con Bolzan sotto questo punto di vista. Il ds trevigiano, però, ha dimostrato nella doppia avventura di Nocera Inferiore di saper costruire al meglio le squadre anche con budget non proprio faraonici, come quello che avrà a disposizione il Matera. Al ritiro del 25 luglio mancano circa quindici giorni. E fra riconferme e nuovi acquisti, i prossimi saranno sicuramente giorni di annunci importanti.