Cmb Matera - Nitti a TM: "Bicchiere mezzo pieno finora. Play off? Ecco come la penso"

Scritto da Roberto Chito  | 

Lorenzo Nitti, FOTO: LUIGI TATARANNI-CMBFUTSALTEAM.IT

"Il bicchiere è sicuramente mezzo pieno dopo queste prime sei partite. Abbiamo disputato un buonissimo inizio di stagione e possiamo ritenerci soddisfatti. Siamo partiti con una squadra completamente nuova, consapevoli di aver ottenuto il massimo in questo momento". È il primo bilancio di Lorenzo Nitti, tecnico del Cmb Matera, che intervistato da TuttoMatera.com fa il punto della situazione sfruttando anche questo momento di pausa.

SULLA PARTENZA: "Sono soddisfatto perché diverse volte all’inizio di una stagione capita di non trovare i risultati, soprattutto quando la squadra è nuova e c’è ancora tanta strada da fare. Abbiamo trovato anche dei risultati importanti, giocando sempre un buonissimo futsal".

SUL PERCORSO: "Il fatto di aver raggiunto questi risultati non cambia il discorso: dobbiamo ancora lavorare tanto per poter migliorare ulteriormente. Abbiamo il vantaggio di lavorare sapendo di aver trovato comunque dei punti".

SULLE PRESTAZIONI: "Credo che non ci sia da obiettare nemmeno dal punto di vista dei risultati. Ovviamente, alla vigilia di ogni partita si vuole sempre vincere. Però, ora che siamo fermi, analizzando le cose con lucidità, credo che la squadra abbia fatto sempre buonissime prestazioni e ha trovato i punti che doveva trovare. Inoltre, i punti contro Pesaro e Came Dosson pesano davvero tanto".

SULLE PARTITE: "Ovviamente c’è sempre il desiderio di ottenere il massimo. Poi, però, bisogna sempre analizzare tutto con oggettività, soprattutto quelli che sono i valori delle squadre che si hanno di fronte. I pareggi contro Pesaro e Came Dosson sono sicuramente pesanti. Poi, l’unico ko, quello contro l’Acqua&Sapone, corrisponde probabilmente con la miglior partita disputata. Credo che davanti ad una corazzata così faccia anche piacere perdere in questo modo, sfornando la migliore prestazione. In quella partita abbiamo pagato anche un pizzico di inesperienza che però ci ha dato tanta consapevolezza".

SUI PLAY OFF: "Credo che ci sono le reali possibilità di arrivare fra le prime otto. Però, se guardiamo la partita, se si giocassero tutti i recuperi, rischieremmo addirittura di restarci fuori".